Punch freddo: bevanda estiva

Come si prepara il punch freddo, bevanda adatta ad essere servita come cocktail in estate.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Ho sempre considerato il punch una bevanda tipicamente invernale e per niente adatta alla stagione estiva, invece….ho dovuto ricredermi: il punch freddo, che il mio amico David ha offerto in una serata a casa sua lo scorso luglio, era molto appropriato anche in presenza di afa e caldo umido: una bibita indicatissima per l’ estate e adatta ad essere servita come cocktail in tutte le stagioni.

Io non lo sapevo, ma mi è stato spiegato che il punch freddo o tiepido, bibita tradizionalmente in uso presso le popolazioni dell’India, è stato scoperto dai colonizzatori inglesi che l’hanno poi diffuso nei paesi anglosassoni, servito solitamente caldo ( vista la rigidità del clima invernale di queste zone ).

Il nome “punch” deriva da “cinque” in antico sanscrito, in quanto gli ingredienti di base, coi quali si preparava la bevanda, erano cinque, come le caratteristiche: acqua (componente debole), alcool (componente forte), scorza di arancia, e/o di limone e lime ( componente acida), spezie o  erbe aromatiche e alpine (componente aromatica ), sciroppo di glucosio o zucchero ( componente dolce ).

Il mio amico, che peraltro è inglese, mi ha gentilmente dato le modalità di preparazione ed io ho messo varie volte in pratica la ricetta con risultati molto soddisfacenti e oggi voglio proporvi il  ” David’s punch freddo“.  🙂

L’ esecuzione è molto facile e richiede solo 10 minuti , ma bisogna anche considerare i tempi di riposo.

Ingredienti per 6 persone:

2 arance non trattate ;
1 limone grosso di coltivazione biologica;
230 grammi di acqua bollente;
58 cl di rum giamaicano aromatizzato con spezie e agrumi ( l’ Appleton Estate Reserve è l’ideale secondo David e….ha proprio ragione 😉  ).
200 grammi di zucchero ;
chicchi di caffè q.b;
noce moscata q.b.

Preparazione del punch freddo al rum

Spremete il limone e tenete da parte, separatamente, la buccia e il succo.

Preparate lo sciroppo ” orange schrub “,mettendo  le scorze degli agrumi in un mortaio o in  una ciotola capiente e resistente, copritele con 200 grammi di zucchero e pestatele un po’ col pestello in modo che gli oli essenziali fuoriescano.

Lasciate a marinare 2 1/2-3 ore, durante le quali lo zucchero si scioglierà in parte.

Portate poi  a bollore 230 grammi di acqua e aggiungetela agli agrumi zuccherati, mescolate, filtrate con un colino e lasciate che lo sciroppo ottenuto si raffreddi.

Prendete una coppa di vetro capiente ( vanno benissimo i contenitori per sangria e cocktail ), metteteci 7 cubetti di ghiaccio, 29 cl di sciroppo, 72 cl di acqua ghiacciata, 58 cl di rum , il succo di limone tenuto da parte e mescolate affinché il punch freddo risulti omogeneo.

Aggiungete, infine, una manciata di chicchi di caffè e una grattugiata di noce moscata.

Al momento di servire il punch freddo nelle apposite tazzine o nei bicchieri da bibita, aggiungete una fetta di arancia in ogni bicchiere per esaltare la combinazione del calore esotico del rum con la freschezza tipica degli agrumi.

Articoli correlati:

Foto di Theo Crazzolara da Pixabay

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

2 commenti su “Punch freddo: bevanda estiva

  1. Ma che meraviglia!!!! Anche io collego sempre il punch all’inverno e ad un piacevolissimo modo per scaldarsi. Questa fresca versione mi conquista in pieno!! Brava Franci 😉

    1. Sì, cara Erica: questa versione estiva del punch ha conquistato anche me 🙂

I commenti sono chiusi.

Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro