Pollo al vino rosso in casseruola: la ricetta facile e veloce

Come fare il coq au vin in modo più semplice e rapido: la ricetta italiana del pollo al vino rosso che non prevede la marinatura preventiva della carne.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Questa ricetta del pollo al vino rosso in casseruola è, in fondo, la variante italiana semplificata del famoso coq au vin francese, ma la preparazione è molto più facile a farsi, maggiormente digeribile e non richiede il tempo necessario per sottoporre la carne alla marinatura.

Il pollo al vino rosso può anche essere rosolato e cucinato in padella ( possibilmente di ghisa ), basta che questa abbia i bordi alti e sia fornita di un coperchio che la possa coprire del tutto.

Potete cucinare in questo modo anche solo le cosce e le sovracosce, ma vi consiglio di scegliere uno o più galletti giovani al momento di acquistare la carne di pollo per questo determinato piatto.

Esecuzione della ricetta: difficoltà facile

Tempo occorrente per la preparazione: 60 minuti

Ingredienti per 4 persone:

1 pollo ( possibilmente di non più di 1 anno di età ) da 1 kg ( o 2 da 500 grammi ciascuno );
100 grammi di pancetta tagliata spessa;
2 cucchiai di farina bianca;
1 litro di vino rosso secco;
2 cucchiai di olio extravergine di oliva;
2 cipolle piccole ( o 1 grossa );
2 carote;
2 cucchiai di erbe provenzali essiccate;
sale e pepe q.b.

Preparazione del pollo rosolato al vino rosso in casseruola

Pulite le cipolle e le carote, levando loro le estremità e la pelle; poi lavatele, asciugatele, tagliatele grossolanamente ( potete anche ridurre le carote a piccoli cubetti ) e tenetele da parte.

Fate a pezzi il galletto ( senza lavarlo: quando si deve cucinare il pollo bisogna sempre evitare di lavarne preventivamente la carne per evitare che i batteri contaminino altri alimenti e utensili da cucina nelle vicinanze ) e tenete da parte anche questo.

Tagliate a cubetti la pancetta e mettetela a rosolare con un filo di olio evo in una casseruola capiente e, una volta che questa sarà “sfrigolante”, aggiungete i pezzi di cipolla e di carota e fate appassire per circa 10 minuti a fuoco basso, mescolando di tanto in tanto col cucchiaio di legno.

Poi aggiungete nella casseruola anche il pollo tagliato a pezzi, alzate la fiamma e fateli rosolare bene su tutta la loro superficie.

Spolverizzate con la farina passata al setaccio e le erbe di Provenza, girate e continuate a cuocere, mescolando per pochi minuti.

Aggiungete poi anche il vino rosso, aggiustate di sale, pepate e aumentate il fuoco fino a quando il Coq au vin veloce all’italiana sarà giunto al punto di bollore; quindi abbassate la fiamma al minimo, coprite col coperchio e lasciate cuocere, per circa 30 minuti e mescolando di tanto in tanto, fino a quando la carne sarà diventata ben tenera.

Durante la cottura il pollo deve appena sobbollire ed essere sempre ricoperto di liquido: aggiungete del brodo o altro vino nel caso che ce ne fosse bisogno.

Servite in tavola il pollo cotto in casseruola ben caldo con un contorno a piacere ( le cipolline novelle stufate ci stanno benissimo ) e accompagnatelo con un vino rosso secco e maturo come il Merlot del Piave.

credit photo: Steven Depolo for Flickr.com

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro