Calamari ripieni alla griglia all’abruzzese

Calamari ripieni alla griglia: ricetta dell' Abruzzo senza uova e formaggio, adatta a pranzi e cene di magro: ingredienti, dosi, consigli.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Siamo finalmente al periodo festivo e quest’anno, per la cena della Vigilia di Natale, ho deciso di fare i calamari ripieni all’abruzzese, piatto appetitoso e gradito dagli ospiti.

Si tratta di una specialità culinaria regionale cotta alla griglia, la cui farcitura si differenzia da quella dei classici calamari ripieni ( è completamente a base di pesce e non è previsto il formaggio tra gli ingredienti ), che io, personalmente, trovo maggiormente adatta a una cena di magro.

Ho provato ieri ad eseguire la ricetta di nonna Ada, nata e vissuta per lungo tempo a Pescasseroli e grande estimatrice della grande cucina abruzzese.

Era un po’ di tempo che non facevo i calamari ripieni grigliati e ho dovuto riguardarla, visto che la mia memoria è…..abbastanza arrugginita 😉 , ma la preparazione è riuscita benissimo e oggi voglio condividerla qui.

In mancanza dei calamari, è anche possibile usare i totani, ma sappiate che sono meno raffinati e la loro carne è più dura.

Ingredienti per 6 persone:

6 calamari di medie dimensioni;
250 grammi di code di gamberi freschi già sgusciati;
200 grammi di pangrattato;
400 grammi di cozze intere;
2 spicchi di aglio;
1 ciuffo di prezzemolo;
olio extravergine di oliva q.b;
sale q.b;
pepe q.b.

Preparazione dei calamari ripieni all’abruzzese

Mettete a bagno le cozze in acqua fredda per 1 ora, poi lavatele sotto il getto d’acqua corrente, pulite bene i gusci con l’aiuto di un coltellino ed eliminate il bisso (la barba), tirando verso la parte stretta del guscio con un movimento dall’alto in basso.

In una padella capiente mettete 3 cucchiai di olio, fatelo scaldare e aggiungete le cozze per farle aprire a fiamma vivace.

Eliminate i muscoli che non si sono aperti, sgusciate gli altri e teneteli da parte in una ciotola.

Pulite i calamari, privateli della pelle, lavateli bene e togliete i tentacoli che terrete da parte per fare il ripieno.

Sbucciate gli spicchi d’aglio e fatelo rosolare in una padella in 2 dl di olio di oliva.

Quando l’aglio avrà preso una leggera coloritura, aggiungete il prezzemolo lavato e tritato, i tentacoli fatti a piccoli pezzi, le cozze e le code dei gamberi tritate.

Lasciate insaporire per qualche minuto, aggiungete il pane grattugiato, mescolate col cucchiaio di legno affinché il tutto si amalgami bene, salate e pepate.

Togliete dal fuoco il ripieno e lasciate che si raffreddi.

Poi farcite i calamari con il composto e chiudete bene l’estremità con uno stecchino.

Mettete i calamari ripieni in una terrina, salateli e pepateli leggermente, ungeteli con olio di oliva e lasciateli riposare nella marinata.

Cuoceteli poi alla griglia a fiamma bassa, rigirandoli su entrambi i lati ed avendo cura di non bucarli col forchettone.

Quando saranno cotti, mettete i calamari ripieni all’abruzzese sul piatto di portata e serviteli in tavola ben caldi.

Credit photo:  Freeimages.com by Yiannis Papadimitriou

Dato che questo è l’ultimo post che pubblico prima del Santo Natale, faccio i miei migliori auguri ai miei lettori con un brano del mio bravissimo amico pianista Ilario Schanzer.

Buone Feste!

Ballade pour Adeline:

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

7 commenti su “Calamari ripieni alla griglia all’abruzzese

  1. Una buona scelta per la Vigilia di Natale, i calamari come li hai cucinati li trovo molto invitanti e appetitosi…
    Un abbraccio e un augurio di trascorrere un Felice Natale!
    Flora

  2. Molto invitanti e tanto ghiotti questi calamari!!!! Un abbraccio cara Franci, con i migliori auguri di un sereno Natale!!!!!

I commenti sono chiusi.

Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro