Pollo: 3 ricette facili e veloci per cucinarlo in modo diverso

Preparare il pollo in modo diverso dal solito: 3 ricette rapide e di facilissima esecuzione con consigli utili alla buona riuscita dei piatti.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Non abbiamo voglia di stare molto ai fornelli o ci manca il tempo, ma vogliamo ugualmente preparare il pollo un po’ diverso dai soliti modi?

Ecco qui 3 ricette facili per cucinare il pollo in maniera originale e veloce.

Faccio una premessa: per l’ottimale riuscita di queste preparazioni bisogna sempre acquistare carne di pollo di buona qualità e cucinarla nel giro di 2 giorni.

Questo vale per tutti i piatti a base di pollo e forse è inutile ricordarlo, ma anche a me è capitato di lasciarmi allettare da prezzi bassi o di lasciare il pollo troppo tempo in frigorifero e….mi sono sempre pentita. 😉

Un’ altra cosa che ho scoperto da poco: la carne avicola cruda non va lavata prima di cuocerla per non rischiare che i batteri possano contaminare altri alimenti nelle vicinanze o utensili da cucina.

E ora passiamo alle ricette. 😉

Cosce e sovracosce di pollo al vino bianco e soia

 

Fotografia di pollo a pezzi con salsa di soia e vino bianco

Mettete 2 spicchi d’aglio tagliati a pezzi in una casseruola possibilmente di terracotta assieme a 2 foglie di alloro e un rametto di rosmarino.

Fate imbiondire in olio extravergine di oliva.

Poi aggiungete 4 cosce e 4 sovracosce di pollo a cui avrete precedentemente tolto la pelle e fatele dorare girandole spesso.

A questo punto versate un bicchiere di vino bianco (si può usare anche il rosso, ma io preferisco il bianco, in quanto quello rosso è troppo forte secondo il mio gusto) e fatelo evaporare.

Quindi versate nella casseruola 3 mestoli d’acqua calda e 2 cucchiai di salsa di soia.

A bollore abbassate il fuoco al minimo e fate cuocere a casseruola scoperta per 45 minuti, girando spesso e controllando che la salsa non si rapprenda troppo.

In questo caso aggiungete acqua calda.

Se vi piace, potete anche aggiungere mezzo cucchiaino di scorzette di limone non trattato.

Verso fine cottura assaggiate la salsa e, solo se è il caso, aggiungete un po’ di soia.

Io, personalmente, vado a “occhio e gusto”. 😉

Aggiustate di sale solo all’ultimo, in quanto la soia è già in sé stessa salata.

Servite il pollo al vino bianco e soia con riso pilaf.

 Cosce e sovracosce di pollo alla soia

fotografia diali e cosce di pollo alla soia
credit photo: Flickr.com by Alpha

Per questa semplicissima ricetta, validissima alternativa alla preparazione delle cosce di pollo in padella e spezie, si possono utilizzare tutte le parti del pollo, ma io preferisco eseguirla con le cosce e le sovracosce.

Levate la pelle a 4 cosce e a 4 piccole sovracosce.

Mettete in una casseruola, possibilmente di terracotta, due spicchi d’aglio e olio extravergine di oliva, fate imbiondire e mettete i pezzi di pollo a rosolare lievemente.

Versate nella casseruola 3 cucchiai di soia e 5 di acqua calda.

A bollore abbassate il fuoco al minimo e fate cuocere per 40-45 minuti.

Anche qui, a gusto, si può aggiungere mezzo cucchiaino di buccia di limone biologico e, a fine cottura, del prezzemolo tritato.

Attenzione: l’aggiunta va fatta all’ultimo minuto di cottura!

Controllate spesso che la salsa non rapprenda troppo: a questo scopo usate il coperchio e, se necessario, aggiungete acqua calda.

Aggiustate di sale solo all’ultimo e servite accompagnando con riso bianco o basmati.

Questa versione senza vino è più delicata della precedente ricetta che ha un po’ il gusto di cacciagione.

 Bocconcini di pollo al limone

bocconcini di pollo con salsa al limone e riso pilaf

Siete a dieta e non ne potete più del solito petto di pollo ai ferri o del poco saporito pollo in padella senza grassi?

Non avete proprio torto!

Ecco una ricetta che non farà annoiare il vostro palato.

Comprate 500 grammi di petto di pollo già tagliato a fette dal pollivendolo.

Riducetele prima in striscioline e poi  in bocconcini.

Metteteli a macerare nel succo di limone a cui avrete aggiunto del rosmarino fresco per circa due ore.

Poi asciugateli e passateli nella farina.

Scaldate in una padella 3 cucchiai di olio extravergine di oliva e fate rosolare 2 spicchi d’aglio che poi leverete.

Versate i bocconcini nell’olio caldo e fateli rosolare a fuoco vivo.

Versare il succo di 2 limoni e fate assorbire girando con un un cucchiaio di legno.

Aggiungete 2 rametti di rosmarino fresco, due dita di latte e fate cuocere pochissimi minuti a fuoco basso fino a quando i bocconcini saranno cotti.

Tenete conto che la marinatura nel limone inizia già a cuocere la carne del pollo.

Salare, pepare e servirli caldi con un contorno di verdura cotta.

Al rosmarino si può sostituire del prezzemolo fresco tritato, ma, in questo caso, va aggiunto solo all’ultimo minuto di cottura.

Unire il prezzemolo fresco solo alla fine è un trucco della nonna valido per tutte le ricette semplici a base di pollo che ne prevedono l’uso.

Credit photo intestazione: RitaE for Pixabay.com

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro