Zenzero: 16 proprietà benefiche e controindicazioni

Lo zenzero è un vero e proprio rimedio naturale, benefico e in grado di contrastare molte malattie: 16 proprietà salutari e controindicazioni al suo uso.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Lo zenzero, o ginger, è una radice ricca di proprietà curative e il suo consumo è molto utile per raggiungere e mantenere il benessere generale dell’organismo.

Ho già scritto un post su come impiegare a vantaggio della propria salute lo Zingiber officinale, che in Asia viene adoperato abitualmente da millenni ed è ormai molto diffuso anche nell’Occidente per gli innumerevoli benefici di cui si può usufruire per mezzo del suo consumo regolare, ma adesso ti spiego nello specifico quali sono le sue proprietà terapeutiche e  le controindicazioni al suo consumo.

Le radici di zenzero vengono impiegate, allo stato fresco o secco, principalmente in cucina come spezia per insaporire moltissimi piatti, ma sono anche un validissimo rimedio naturale per le loro proprietà riscaldanti, depurative e decongestionanti ( a questo scopo se ne deve assumere la tisana ).

L’olio essenziale di questa radice, che contiene un concentrato delle sostanze attive in essa contenute, viene impiegato principalmente nell’aromaterapia.

Lo zenzero contiene pectine, mucillagini, zingerone, gingerolo, oli essenziali, fenoli, shogaolo, antiossidanti e resine: ognuna di queste  sostanze è benefica per il corpo umano.

Per usufruire appieno dei benefici è consigliabile assumere tra i 10 e i 30 grammi al giorno di ginger fresco.

Quali sono le proprietà curative dello zenzero?

Eccone ben 16!

  1.  Contrasta la nausea, il vomito, il mal d’auto e il mal di mare (si può mangiarne un pezzetto nature, candito o assumerlo come infuso).
  2.  Protegge lo stomaco e combatte l’acidità gastrica, favorendo anche la digestione e l’assimilazione del cibo per il suo contenuto di vitamine B6, A, K e del shogaolo (la medicina ayurvedica suggerisce di accompagnarlo al Lassi di yogurt diluito per potenziarne il potere digestivo ).
  3.  Riduce il gonfiore addominale, i gas intestinali , la flatulenza e la diarrea e la stitichezza e combatte le infezioni dell’intestino, favorendo la formazione della flora batterica buona grazie all’azione del gingerolo.
  4. Aiuta il funzionamento del metabolismo e favorisce l’eliminazione dei grassi, se inserito nella propria dieta per tempi prolungati e se viene assunto con una certa costanza.
  5.  Per combattere la cellulite e aiutare l’eliminazione dei chili di troppo è utile mangiare pezzettini di radice 2 volte al giorno e assumere tisane e decotti a base di zenzero.
  6.  Lo zenzero ha proprietà antitumorali e contrasta la crescita delle cellule cancerose, specialmente nel caso di malattie maligne della prostata, del seno, delle ovaie, del colon, del fegato e dell’apparato digerente.
  7.  Grazie alle sue proprietà decongestionanti, l’applicazione locale d’ impacchi caldi di radice di zenzero è consigliata in caso di dolore dovuto a strappi muscolari, distorsioni e reumatismi, grazie agli oli essenziali contenuti che contrastano anche l’insorgenza di gonfiori.
  8.  E’ efficace nei casi d’ ipertensione, abbassando la pressione sanguigna e il colesterolo cattivo.
  9.  Secondo l’Ayurveda ( medicina tradizionale indiana), il ginger allevia l’emicrania ed è anche un discreto afrodisiaco.
  10.  Lo zenzero è utile contro piccole ustioni e ferite, favorendo la cicatrizzazione e il riformarsi dell’epidermide.
  11.  Lo zenzero contrasta le eruzioni cutanee e l’herpes per le sue caratteristiche calmanti e antisettiche.
  12.  E’ un formidabile alleato in inverno nel prevenire l’influenza e i mali di stagione, rafforzando il sistema immunitario.
  13. Lo zenzero è un discreto espettorante che aiuta a guarire le forme bronchiali e la tosse.
  14.  Ripristina l’energia del corpo ed è un buon ricostituente in seguito a malattie varie e al cambio di stagione.
  15.  Combatte la stanchezza e lo stress.
  16.  Contrasta il diabete, diminuendo la concentrazione di zuccheri nel sangue.

Controindicazioni all’uso dello zenzero

Lo zenzero va assunto con oculatezza, senza eccedere nel dosaggio , per non avere effetti contrari a quelli desiderati.

Le donne in gravidanza e durante l’allattamento devono assolutamente astenersi dal consumarlo, in quanto il gingerolo contenuto ha anche proprietà abortive.

Anche il presenza di colelitiasi bisogna astenersi dall’inserirlo nella dieta personale.

In caso d’ipotensione, ipertensione e malattie cardiovascolari è necessario consultarsi col medico prima d’inserire lo zenzero nel proprio regime alimentare.

Anche durante l’assunzione di farmaci ( come, ad esempio, gli anticoagulanti, gli antinfiammatori e antiaggreganti piastrinici ) bisogna chiedere consiglio al proprio dottore.

Allo stesso modo è bene chiedere al medico prima di inserirlo nell’alimentazione di bambini e ragazzi nell’età dello sviluppo.

Alcune persone soffrono di allergia alla pianta in sé e l’intolleranza si manifesta con gonfiori, arrossamento, prurito ed eruzioni cutanee: in questo caso è necessario sospenderne immediatamente l’assunzione.

Se si adopera lo zenzero a scopo terapeutico, è meglio scegliere quello essiccato ( anche se le proprietà curative dello zenzero fresco sono maggiori ), in quanto  la quantità delle sostanze attive è definita.

In ogni caso, per usufruire appieno delle proprietà benefiche dello zenzero è sempre bene consultarsi col medico riguardo alla posologia, che generalmente varia dai 0,5 ai 4 grammi giornalieri nell’uso fitoterapico.


Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

4 commenti su “Zenzero: 16 proprietà benefiche e controindicazioni

    1. Ciao Ale!Anche io faccio l’infuso di limone e zenzero e lo adoro.Credevo piacesse solo a me e invece….siamo già in 2 🙂

  1. Io adoro lo zenzero mi aiuta un sacco sia la mattina per depurarmi, ne metto sempre una bella fettina nel mio estratto di frutta, sia con il mal d’auto. Ormai faccio sempre una piccola scorta su sorgentenatura di zenzero candito, non lo faccio mai mancare nella mia borsa. Per motivi di lavoro sono costretta a spostarmi molto in auto e quando non guido io è sempre un dramma, però con lo zenzero adesso va molto, ma molto meglio. Non avevo mai pensato alle controindicazioni, fortunatamente non ho mai avuto problemi in questo senso 🙂 Ciao e grazie

    1. Ciao Claudia.
      Anche io lo compravo spesso lo zenzero candito da tuo stesso fornitore o su Macrolibrarsi ( trovo che entrambi abbiano il migliore del mercato), ma ho dovuto temporaneamente sospendere, perché…uno tira l’altro e ora che sono a dieta è meglio evitare di svuotarne sacchetti a più non posso.
      Lo so, dovrei trattenermi, ma con lo zenzero candito proprio non ce la faccio.
      Sono contenta che le controindicazioni al consumo di zenzero non ti riguardino e che tu possa continuare ad usarlo con beneficio come stai facendo ora. 🙂

I commenti sono chiusi.

Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro