Sarde a beccafico alla siciliana

Le sarde a beccafico sono un piatto tipico della cucina siciliana, originale e dal gusto agrodolce: la ricetta con ingredienti, dosi e modalità di preparazione.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Le sarde a beccafico sono un piatto tipico della cucina siciliana: l’ abbinamento di sapori insolito di questa ricetta ne fa una preparazione sfiziosa, veramente ” indovinata” e molto originale.

Il nome deriva dal beccafico , che è un uccellino che va particolarmente ghiotto di fichi e, quando se ne ciba, diventa grassottello, proprio….come le sarde. 🙂

Diverse sono le varianti, tutte caratterizzate dal gusto tipicamente agrodolce e questa che vi presento oggi è la ricetta classica delle sarde ripiene a beccafico, gelosamente conservata, seguita e tramandata dalla mia cara e rimpianta nonna Ada. 🙂

Ingredienti per 4 persone:

1 chilo di sarde freschissime e grosse;
2 decilitri di olio extravergine di oliva;
200 grammi di mollica di pane;
2 spicchi d’aglio;
80 grammi di foglie di prezzemolo fresco;
80 grammi di uva sultanina;
30 grammi di filetti di acciuga sotto sale già puliti;
50 grammi di pinoli;
sale q.b;
pepe q.b.

Preparazione delle sarde a beccafico alla siciliana

Pulite le sarde, eliminando anche la lisca al centro e la testa, lavatele con cura, apritele a libro e mettetele a sgocciolare su un piatto lievemente inclinato.

Pulite le alici sotto sale, fatene dei filetti, lavateli e lasciate che facciano l’ ammollo per 15 minuti in acqua fredda; poi, trascorso questo tempo, ripassateli sotto il getto dell’acqua corrente, scolateli, asciugateli  bene e fatene un trito.

Nel contempo, grattugiate la mollica di pane e fatela tostare in una padella capiente con 1 decilitro di olio extravergine di oliva, mescolando con il cucchiaio di legno.

Aggiungete poi nella casseruola un trito fatto con gli spicchi di aglio sbucciati e le foglie di prezzemolo lavate e asciugate, i pinoli e l’uvetta sultanina ( che avrete fatto rinvenire in precedenza dentro una ciotola contenente acqua tiepida ), le acciughe tritate e aggiustate di sale e pepe, mescolando con un cucchiaio di legno.

Asciugate le sarde, disponete sopra ognuna di esse un poco di ripieno e arrotolatele fino a formare un involtino che fermerete con uno stecchino all’estremità.

Sistemate le sarde a beccafico, così preparate, in una pirofila capiente e lievemente unta con l’olio e poi irrorate la superficie dei pesci con ancora qualche goccia di olio extravergine di oliva.

Preriscaldate il forno, infornate e lasciate cuocere per circa 15-20 minuti alla temperatura di 180 gradi.

Spegnete il forno, lasciate raffreddare per 30 minuti ed eliminate lo stecchino prima di servire in tavola le buonissime e saporitissime sarde a beccafico ripiene. 🙂

Credit photo: Wikimedia.org by franzconde from Amsterdam

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

2 commenti su “Sarde a beccafico alla siciliana

I commenti sono chiusi.

Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro