Pasta integrale al limone dietetica

La pasta integrale al limone dietetica senza panna e priva di burro: la ricetta di rapida e semplice esecuzione con ingredienti, dosi e suggerimenti.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Per chi sta seguendo un regime alimentare ipocalorico e deve continuamente fare i conti con la bilancia e misurare la quantità di grassi permessi al giorno la pasta integrale al limone dietetica costituisce una stuzzicante alternativa ai soliti….spaghetti “semisconditi” o, per chi non è a dieta, agli spaghetti alla scorza dell’agrume e parmigiano, prima piatto amalfitano peraltro raffinato e buonissimo, ma da variare ogni tanto. 😉

Per dare più sapore io aggiungo molto spesso un filetto di acciuga sottosale, ma chi è vegan, o strettamente vegetariano, può benissimo evitare d’inserirlo tra gli ingredienti.

La maggiorana fresca può essere sostituita con qualche foglia di basilico sminuzzata.

Il cucchiaio raso di pane grattugiato potrebbe essere eliminato pure quello, ma….è un piccolissimo peccato di gola che chi è a dieta potrebbe, a mio personale parere, concedersi qualche volta ( tanto più che poi si fa saltare assieme alla pasta integrale anche con l’aggiunta di acqua di cottura in modo che venga assorbito poco olio 😉

Nell’esecuzione di questa ricetta light adoperate un limone biologico dal succo non troppo aspro ( sono particolarmente indicati quelli coltivati al Sud ).

Ingredienti per la pasta integrale al limone dietetica per 1 persona:

80 grammi di pasta integrale di formato corto o di spaghetti ( anch’essi integrali);
2-3 cucchiaini di succo di limone biologico;
1 cucchiaino raso di scorza di limone grattugiata;
1/2 alice sotto sale;
1 rametto di maggiorana fresca;
1/2 spicchio di aglio;
1 cucchiaio raso di pangrattato;
1 cucchiaio di olio extravergine di oliva;
sale q.b;
pepe nero in polvere q.b.

Preparazione della pasta al limone light

Mettete a bollire sul fuoco la pentola con l’acqua per cuocere la pasta e nel frattempo:

Con l'appodito pelalimoni si gratta la buccia degli agrumi molto facilmente

  • lavate il limone biologico, asciugatelo e grattugiatene la scorza (o fatene delle sottilissime listarelle con l’apposito arnese grattalimoni) evitando la parte bianca interna, l’albedo, che è amara;
  • spremete il limone per ricavare 2 o 3 cucchiaini di succo;
  • lavate e asciugate le foglie di maggiorana e tritatele grossolanamente;
  • pulite l’alice, ricavatene 1 filetto, passatela sotto l’acqua per eliminare i residui di sale e fatene un trito;
  • sbucciate l’aglio;
  • fate tostare lievemente il pane grattugiato in una padella antiaderente, facendo attenzione che non scurisca troppo e girando col cucchiaio di legno.

Cuocete la pasta integrale nell’acqua salata e scolatela quando è al dente, tenendo da parte un po’ di acqua di cottura.

Trasferite la pasta nella padella contenente il pangrattato, aggiungete la scorza di limone, la maggiorana, l’olio, aggiustate di sale e di pepe e fate amalgamare il tutto a fiamma bassa con l’aggiunta di un po’ d’acqua di cottura calda che avete tenuto da parte, mescolando col cucchiaio di legno.

Togliete la padella dalla fiamma e, solo una volta che non è più sul fuoco, unite le acciughe tritate, il succo di limone e l’aglio spremuto con l’apposito attrezzo ( per rendere l’aglio maggiormente digeribile ).

Mescolate ancora e servite in tavola la pasta integrale dietetica al limone. 🙂

Credit photo: Flickr.com by Pasta Voiello

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

13 commenti su “Pasta integrale al limone dietetica

    1. Infatti sto facendo varie paste al limone….in vista dell’estate, caro Moz 🙂

      1. Non che mi faccia proprio male ma ho difficoltà a digerire la pasta. In genere i carboidrati mentre le proteine nobili no anzi dopo un ora già digeriti e fameee di nuovo. Le proteine vegetali -legumi specialmente i secchi vanno bene, i vegetali freschi un pò meno. Se mangio pasta raramente 50 g e deve essere molto al dente come la mangiano i napoletani che lo spaghetto quasi non si piega 🙂 – Bacioni cara e buona domenica

        1. Anche io non la digerisco molto facilmente e la cuocio sempre al dente: oltre ad essere più digeribile, il medico mi ha detto che questo tipo di cottura va bene per chi ha la glicemia un pò alta .Ti abbraccio 🙂

  1. Franci che idea ottima mi hai dato! E non solo per me, che non sono a dieta ma posso senz’altro provare questi spaghetti perchè mi ispirano molto, ma anche per una mia cognata che è proprio a dieta invece e che cerca ricettine sfiziose per non mangiare sempre le stesse cose 🙂
    Le giro la ricetta, grazie carissima!

    Serena domenica (qui oggi piviggina…uff!)

    1. Serena domenica anche a voi, cara Maris.Qui per ora non piove, ma è umidissimo e coi caloriferi ormai spenti non è proprio il massimo del salutare.Sono contenta che la pasta al limone ti sia piaciuta.Presto ne pubblicherò un’altra….meno dietetica 😉

I commenti sono chiusi.

Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro