Pappardelle al sugo di pomodoro, origano, peperoncino alla sfiziosa

Le pappardelle possono essere rese sfiziosissime e molto allegre con una semplice salsa di pomodoro con aglio, origano e peperoncino che mia nonna usava per condire gustosamente anche altri tipi di pasta.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Anche se tra le varie ricette di pappardelle, versatile formato di pasta che mi piace condire in modi sempre diversi, che sto provando in questi giorni ne ho trovato di validissime, una delle preferite dai miei familiari e amici resta sempre quella delle pappardelle al sugo di pomodoro aromatizzato con origano, peperoncino e aglio di mia nonna Ada.

L’allegro e appetitoso primo piatto è indicato in ogni stagione e realizzabile facilmente e in breve tempo e, se si usano pappardelle prive di glutine fatte in casa o quelle già pronte per celiaci, è adatto anche a chi è intollerante alla sostanza, dato che il condimento è del tutto gluten free.

Nella preparazione del sugo, indicato in ogni stagione e abbinabile alle tagliatelle e ad altri tipi di pasta fresca o secca (lo uso spesso anche per condire le tagliatelle all’uovo o le penne di semola di grano) è sempre preferibile impiegare l’ortaggio fresco, come del resto è meglio fare nei diversi condimenti al pomodoro delle pietanze, anche se ne puoi usare la polpa in lattina in inverno, quando i frutti sono di serra, acquosi e senza sapore e profumo.

I pomodori più adatti sono i San Marzano o i Piccadilly, ma puoi benissimo impiegarne anche di altre varietà: l’importante è che siano maturi al punto giusto, rossi anche internamente, sodi, dalla polpa carnosa e gustosi.

Se non ami i sapori particolarmente piccanti, limita l’uso di peperoncino ed eliminane i semi (puoi sempre aggiungerne dopo aver fatto l’assaggio) e, nel caso l’aglio ti rimanga sullo stomaco, impiega 1 solo spicchio intero ed eliminalo subito dopo aver effettuata la cottura del sugo, ma, se proprio detesti il sapore del bulbillo dell’Allium Sativum, puoi sempre sostituirlo con la cipolla.

Prima di portare in tavola le pappardelle, la nonna raccomandava di spolverarle con origano fresco tritato piuttosto che con quello secco che si usa per insaporire la salsa al pomodoro, ma io adopero ugualmente l’erba aromatica essiccata quando non dispongo della fresca e ti posso assicurare che il piatto riesce sfiziosissimo lo stesso.

Esecuzione della ricetta: facile

Tempo occorrente: 10 minuti + 25 minuti di cottura

Costo: basso

Ingredienti per 4 persone:

250 g di pappardelle all’uovo secche o 320 g di quelle secche

600 g di pomodori freschi sodi e maturi ( o 1 lattina di polpa di pomodoro da 400 g)

1-2 spicchi di aglio

olio extravergine di oliva q.b

origano q.b

peperoncino q.b

sale q.b

Preparazione delle pappardelle alla salsa di pomodoro aromatizzata con peperoncino, origano ed aglio della nonna

Come fare a tocchetti il pomodoro crudo

Scotta i pomodori in acqua bollente per 1 minuto; poi scolali, pelali, eliminane i semi e tagliali a tocchetti.

Sbriciola con le mani il peperoncino (o tritalo con il coltello) e tienilo da parte.

Spella l’aglio e mettilo, tritato o lasciato intero, in una pentola di acciaio (materiale di cottura adatto ad alimenti acidi, come il pomodoro che ci verserai poi dentro) e fallo imbiondire nell’olio EVO a fiamma bassa fino a quando avrà preso un leggero colore dorato.

Aggiungi, quindi, i pomodori a tocchetti, insaporisci con l’origano, il peperoncino e il sale (non esagerare e calcola che poi dovrai usare nuovamente i primi due condimenti al di fuori della cottura per dare ulteriore aroma alle pappardelle al pomodoro), copri on il coperchio, abbassa la fiamma e fai cuocere la salsa per 15-20 minuti, mescolandola di tanto in tanto con il cucchiaio di legno.

Quando il sugo avrà assunto la consistenza desiderata, spegni il fuoco e tienilo al caldo.

Nel frattempo, scalda abbondante acqua in una pentola capiente, aggiungi il sale appena arriva ad ebollizione, tuffaci dentro la pasta e falla lessare.

Pappardelle crude nel piatto

Per cuocere le pappardelle all’uovo fresche ci vogliono dai 2 ai 4 minuti, mentre quelle secche ce ne impiegano circa 7, ma il tempo esatto dipende dallo spessore della pasta e dal tipo di grano impiegato: assaggiale per poterti regolare e levale dal fuoco quando saranno appena arrivate al dente.

Scola la pasta, tenendo da parte un po’ di acqua di cottura da aggiungere all’occorrenza, e trasferiscila nella pentola contenente la salsa dove la farai saltare brevemente, mescolandola in modo che si amalgami bene al condimento.

Infine,servi subito in tavola le tue sfiziose pappardelle con una ulteriore spolverata di origano e peperoncino in modo che possano sprigionare tutto il profumo e il sapore dell’orto mentre verranno consumate ben calde.

Se la pasta ” c’a pummarola ” è la tua passione, dai un’occhiata anche a:

Credit photo pappardelle crude: Fanny Schertzer for Wikimedia.org

Credit photo pomodoro tagliato: Robert Loescher for Wikimedia.org

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro