Orecchiette fatte a mano al pomodoro e ricotta stagionata

La ricetta pugliese delle orecchiette fatte in casa con sugo al pomodoro e ricotta stagionata: ingredienti, dosi, istruzioni e consigli.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Ho assaggiato per la prima volta in Puglia le orecchiette fatte a mano con salsa al pomodoro e ricotta stagionata:  il primo piatto mi è piaciuto tantissimo e l’ho voluto rifare usando delle orecchiette essiccate di produzione industriale, ma….non assomigliava neanche lontanamente a quella vera e propria golosità mangiata a Lecce.

Allora ho messo da parte la pigrizia e ho imparato a preparare le orecchiette in casa e il risultato è stato molto, molto migliore ed oggi voglio proportene la ricetta.

La scelta della passata di pomodoro è importante: bisognerebbe usare quella pugliese, all’olio e seccata al sole con peperoncino e origano, ma, essendo di difficile reperibilità al di fuori della Regione, puoi usare al suo posto una buona e genuina passata casalinga.

La ricotta deve essere quella dura e fatta stagionare, che è, solitamente, piuttosto salata: tienine conto nell’insaporire la salsa al pomodoro e nel salare l’acqua di cottura della pasta.

Se vuoi rendere la preparazione più leggera, puoi usare la salsa di pomodoro light senza olio come condimento assieme al formaggio grattugiato.

Ingredienti per 4 persone:

per le orecchiette

100 grammi di semola finissima di grano duro

200 grammi di farina bianca

acqua tiepida q.b

sale q.b

per la salsa

3 cucchiaiate di conserva di pomodoro all’olio

abbondante ricotta dura grattugiata ( secondo il proprio gusto)

1 spicchio di aglio

peperoncino rosso q.b

origano q.b

olio extravergine di oliva q.b

sale q.b

pepe q.b

Preparazione delle orecchiette al pomodoro e ricotta stagionata

Preparazione  a mano delle orecchiette casareccie

Mescola bene la farina e la semola, disponile a fontana sulla spianatoia, versa al centro l’acqua fatta precedentemente intiepidire e lavorale a lungo, facendo in modo di ottenere un impasto ben sodo.

Poi prendi un pezzetto di pasta per volta e forma un rotolino lungo circa 30 centimetri e dal diametro di circa 1 centimetro.

Ricava dal rotolino, tagliandolo, tanti dischetti sottili di pasta e premi col pollice ogni dischetto, strisciandolo sulla superficie di un tagliere di legno fino a fargli assumere la caratteristica forma a conchiglietta (è grazie a questa tecnica il fatto che vengono anche chiamate “strascinati”).

Fai un rotolino alla volta, tenendo la pasta avvolta in un tovagliolo in modo di evitare che l’impasto fresco si asciughi troppo.

Disponi le orecchiette, man mano che le formi,  su un canovaccio da cucina pulito, completamente asciutto e infarinato.

Preparazione del sugo al pomodoro e ricotta stagionata

Leva la pelle allo spicchio di aglio e fallo soffriggere con un po’ di olio extravergine di oliva in un tegame di terracotta a fiamma bassa e, quando sarà lievemente imbiondito ( non deve prendere troppo colore), aggiungi il peperoncino, l’origano e la passata di pomodoro e continua a cuocere il sugo, controllandolo e mescolandolo di tanto in tanto col cucchiaio di legno, fino a quando sarà pronto.

Grattugia la ricotta dura e tienila da parte.

Cuoci la pasta fresca in abbondate acqua salata e, quando sarà al dente, scolala, rimettila nella pentola, cospargila di abbondante ricotta grattugiata, aggiungi la salsa di pomodoro e falla saltare brevemente, mescolando col cucchiaio di legno.

Disponi le orecchiette al pomodoro e ricotta nel piatto di portata, finisci con un bel giro di pepe e servile in tavola ben calde.

 

Se ti piacciono condimenti a base di ricotta, dai un’occhiata anche a:

Credit photo: David Scheidt  for Flickr.com

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro