Latte d’oro: proprietà benefiche e curative

Il latte d'oro, chiamato anche Golden Milk, è una bevanda curativa a base di latte e curcuma: le proprietà benefiche e i vantaggi per la salute derivanti dalla sua regolare assunzione.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Il latte d’oro, o Golden Milk, bevanda curativa della medicina ayurvedica indiana, è un vero e proprio toccasana per la salute: la sua assunzione è consigliata per la prevenzione e la cura di parecchi disturbi fisici.

Conosciuto e consumato generalmente da chi pratica lo yoga e consigliato da Yogi Bhajan ( famosissimo maestro di tale disciplina ), il latte d’oro si sta attualmente diffondendo nel mondo occidentale per le proprietà salutari e i benefici che è in grado di apportare all’organismo.

Questa gradevole e confortante bevanda calda deve il suo nome alla dorata colorazione data dalla presenza di curcuma, spezia della famiglia dello zenzero e, come lo stesso, ricca di preziose sostanze curative.

La curcuma è, assieme al latte ( vegetale o animale ), l’ingrediente principale del latte d’oro, mentre gli altri componenti sono miele, cannella e olio di mandorle.

Questa spezia è antiossidante, antitumorale, agisce contro le infiammazioni e la presenza di curcumina e di vari polifenoli, sostanze benefiche nella terapia di moltissime patologie, fa della curcuma una vera e propria medicina ed antibiotico naturale.

Il latte di curcuma non lo si compra già pronto e va fatto in casa ogni volta prima di consumare questa vera e propria coccola.

La preparazione del latte d’oro è molto semplice ( leggete il post per sapere come si fa ) e se ne consiglia l’assunzione per almeno 40 giorni consecutivi, ma io ormai ho la consuetudine di sorseggiarlo alla sera, prima di andare a letto, e…. non voglio abbandonare le buone abitudini. 😉

Le proprietà curative del latte d’oro

La curcuma è un potente antinfiammatorio e l’assunzione di questa miracolosa bevanda è caldamente consigliata a chi soffre di dolori articolari e muscolari, artrite, artrosi e mal di schiena.

Zenzero fresco e polvere di curcuma

Per le capacità disintossicanti intrinseche, il Golden Milk purifica il sangue, depura il sistema linfatico e il fegato, migliorandone la funzionalità epatica.

L’azione della curcumina è simile a quella del cortisone, ma senza gli effetti collaterali dello stesso: l’assunzione è consigliata in tutti i casi curabili col cortisone, come allergie, malattie dermatologiche, ecc.

Il latte dorato è particolarmente benefico nella terapia dei malanni di stagione, dell’influenza, del raffreddore, della tosse e delle patologie tipiche delle vie respiratorie.

L’ Ayurveda considera questa bevanda come una vera e propria aspirina naturale e la prescrive ogni volta che c’è bisogno di un’azione antinfiammatoria, come emicrania, mal di denti, sindrome mestruale e dolori in genere.

Berla con regolarità ostacola la formazione della forfora, fortifica il cuoio capelluto e favorisce la crescita dei capelli.

Il latte d’oro è utile in caso di glicemia alta, combatte l’ipertensione e il colesterolo cattivo.

Aiuta a digerire meglio ( favorendo la produzione della bile), mantiene l’equilibrio della flora intestinale e previene molti disturbi dell’apparato digerente, come l’ulcera gastrica.

Potente antiossidante, stimola la risposta del sistema immunitario, aiuta a mantenere il cervello in forma, a conservare la memoria e combatte i disturbi neurologici.

“Dulcis in fundo”: questa deliziosa bevanda calda e stimolante fa anche dimagrire.

Come è possibile? Regolarizzando il metabolismo e favorendone il corretto funzionamento il Golden Milk aiuta a mantenersi in linea e a prevenire il sovrappeso e l’obesità ( spesso dovuta a patologie del ricambio).

Le controindicazioni all’assunzione del latte di curcuma sono legate al contenuto di curcumina, che lo rendono sconsigliabile in caso di:

  • calcoli alla colecisti ( la sostanza stimola la produzione di bile );
  • gravidanza e allattamento ( la curcumina e i tannini della cannella possono avere ripercussioni sul fegato del feto e del neonato );
  • gastrite e ulcera dello stomaco ( il Golden Milk provoca una maggiore secrezione gastrica ).

A meno di non rientrare in questa casistica, la bevanda è, a tutti gli effetti, una vera e propria “pozione miracolosa“: sorseggiarla ogni sera appaga il gusto, toglie l’eventuale senso di fame nervoso notturno, favorisce il sonno e aiuta a mantenersi in salute e pieni di energia, grazie alle  innumerevoli proprietà benefiche e curative del latte d’oro.

Credit photo interstazione: Jules for Flickr.com

Credit photo curcuma e zenzero: Wikimedia.org

Utilizzi della curcuma in cucina ( credit video: Vegolosi )

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro