Filetti di orata marinati con verdure

Orata marinata: la ricetta con ingredienti, dosi e consigli per fare marinare i filetti e per la preparazione casalinga della panna acida.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

L’orata marinata agli ortaggi è un delicato e saporito antipasto di pesce, ma può anche costituire un leggero e sano secondo piatto, particolarmente indicato nella stagione estiva e per pasti leggeri, ma nutrienti.

Le prime volte che mi sono cimentata nella preparazione, ho usato come accompagnamento la crème fraîche, ma poi, finite le “scorte” della stessa, che avevo comprato in gran quantità in Francia ( in Italia è praticamente irreperibile, mentre è facile trovarla in Germania sotto il nome di Saure Sahne o Sauerrahm ), ho provato ad abbinare i filetti di orata marinata a questa specie di panna acida, montata e condita, che indico nella ricetta.

La sostituzione mi è piaciuta molto ed è graditissima dai miei ospiti, al punto che non uso più la crème fraîche in questo piatto freddo di pesce.

L’orata marinata è facile a farsi, ma bisogna fare attenzione a lasciarla riposare il tempo giusto nel succo di limone per fare il modo che possa “cuocere ” nello stesso.

Il tempo di preparazione è di circa 15-20 minuti, ma la marinatura deve essere effettuata per 4-5 ore.

Ingredienti per 6 persone:

1 orata freschissima di circa 1200-1400 grammi di peso;
3 pomodori maturi e sodi;
1 cetriolo;
6 limoni;
1 cespo di lattuga;
1/4 di litro di panna fresca da cucina;
sale e pepe q.b.

Preparazione dell’orata cruda marinata nel limone alle verdure dell’orto

Per risparmiare tempo e se non siete abbastanza pratici nel pulire e sezionare il pesce, fatevi sfilettare sottilmente l’orata dal vostro pescivendolo, in modo da avere i filetti già pronti.

Prima di eseguire la preparazione, lavateli sotto il getto d’acqua corrente e asciugateli con cura.

Riduceteli a pezzetti il più possibile regolari e della stessa dimensione e poneteli affiancati in un piatto fondo capiente o in una pirofila di pirex dai bordi abbastanza alti.

Spremete il succo di 4 limoni, colatelo attraverso un passino e cospargete abbondantemente con questo i filetti di orata, facendo in modo di ricoprirli completamente col liquido.

Coprite il contenitore, mettetelo in uno scomparto del frigorifero, situato nella parte inferiore, e lasciate riposare i filetti immersi nella marinata di limone per 4-5 ore, avendo cura di rivoltarli di tanto in tanto.

Trascorso questo tempo, i filetti di orata dovranno apparire bianchi, come se fossero cotti, ma ancora piuttosto sodi e non ridotti in poltiglia.

Se non fossero ancora pronti, aggiungete  un po’ di succo di limone e fate marinare il pesce per ancora 30 minuti circa.

Una volta marinati al punto giusto, scolate i filetti, asciugateli bene e disponeteli su un letto di foglie grandi e verdi di lattuga, precedentemente disposto sul piatto di servizio.

Lavate il cetriolo, levategli la pelle e fatelo a fettine sottili.

Passate sotto il getto d’acqua i pomodori, asciugateli e tagliateli a spicchi.

Aggiungete entrambe le verdure intorno ai filetti e mettete in frigorifero il piatto così preparato e coperto fino al momento di servirlo in tavola.

Presentate i filetti marinati di orata con, a parte, la panna montata leggermente e condita col succo filtrato di 2 limoni, sale e pepe o, se siete intolleranti ali latticini, serviteli con succo di limone, un filo di olio extravergine di oliva e verdure come in fotografia.

Credit photo: wikimedia.org by ProjectManhattan

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro