Conservare le melanzane sotto sale

Indicazioni per preparare in casa le melanzane sotto sale in modo facile e veloce per conservarle per l'inverno.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Finalmente siamo nel periodo in cui è possibile trovare le melanzane di stagione, nostrane e a buon prezzo.

E, naturalmente,  è questo il momento di metterle sotto sale o fare la conserva di melanzane sott’olio in modo di averle disponibili per l’inverno: in questo modo possiamo fare una provvista sana, genuina ed economica allo stesso tempo 🙂

Oggi voglio indicare la procedura che io seguo per conservare le melanzane sotto sale, che, sciacquate e poi asciugate, sono adatte a varie preparazioni come la pizza, a fare da antipasto se condite con olio, spezie e aceto, o come base per molte ricette a scelta.

Oggi non darò le dosi, in quanto ognuno decide il quantitativo secondo i propri bisogni e… il tempo a disposizione per preparare questa semplice e gustosa conserva. 🙂

Preparazione delle melanzane sotto sale fatte in casa

Pulite le melanzane, levate loro il picciolo, lavatele e fatele a fette.

Sbollentatele per 1 minuto in acqua salata , scolatele bene e mettetele in uno scolapasta.

Copritele con un piatto, aggiungetevi sopra un peso e lasciate le melanzane a scolare per 12 ore circa, in modo che l’acqua contenuta fuoriesca.

Adagiatele poi, una per una, su un canovaccio pulito e tamponatele con carta da cucina o con una salvietta asciutta in modo d’asciugare bene e  di levare il liquido residuo.

Arbanella in vetro con tappo ermetico e retina fermaverdure

Prendete un’arbanella o un vaso di vetro perfettamente pulito e asciutto e ponetevi dentro uno strato di sale grosso da cucina.

Stendete uno strato di melanzane uniforme, ricoprite con sale grosso, origano, qualche pezzetto di aglio e di peperoncino freschi; poi un altro strato di melanzane..e così via fino ad esaurimento, avendo l’accortezza di terminare con uno strato di sale.

Ponete un piattino o un disco di vetro o d’ardesia di diametro appena inferiore a quello del vaso e mettetevi sopra un peso.

Quando l’acqua salata “trasuderà”oltre il peso e tenderà a debordare, toglietela con l’aiuto di un cucchiaio o di un mestolo, ma facendo attenzione a non smuovere le melanzane.

Lasciate risposare  in luogo fresco ed asciutto per almeno 5 settimane, dopodichè le melanzane sotto sale saranno pronte per essere consumate a piacere.

articoli correlati:

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

3 commenti su “Conservare le melanzane sotto sale

  1. Bravissima, la melanzana è un ortaggio che amo molto, sia mangiarla che prepararla… è possibile sbizarrisi con la fantasia e creare tanti piatti dagli antipasti, contorni, primi piatti a buoni secondi… eggettivamente come tu dici siamo nel periodo ottimale dove le melanzane sono buone e costano giusto… ho stampato la tua preparazione… adesso servono solo gli ingredienti, e speriamo che sono bravo quanto te! ciao grazie Complimentoni!

  2. anche io ho fatto le conserve ques’anno,il mio orticello quest’anno è stato molto benevole con me,le melenzane le ho conservate in vari modi,sottoolio,fritte e congelate adatte insomma in tutte le stagioni,ho copiato la tua ricetta perchè non la conoscevo grazie

I commenti sono chiusi.

Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro