Timballo di rigatoni al forno con polpettine di carne

Come preparare un sostanzioso e sfizioso timballo di rigatoni e polpettine di carne da servire in tavola come piatto unico: la ricetta facile.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Il timballo di rigatoni, cotto al forno e arricchito da polpettine di carne, formaggio parmigiano e salsa di pomodoro al basilico, può costituire un piatto unico saporito ed equilibrato o un primo piatto particolarmente nutriente.

Al posto dei rigatoni, puoi benissimo usare qualsiasi altra pasta corta, come penne o maccheroncini.

Il piatto, cosa che certo non guasta, può essere preparato in anticipo il giorno prima, conservato in frigorifero e scaldato in forno a 190° per 15 minuti al momento di servirlo in tavola.

Per le dosi indicate, bisogna usare uno stampo da soufflé” da 2 litri.

Ingredienti per 6 persone:

500 grammi di rigatoni a altro formato di pasta corta ( possibilmente rigato );
500 grammi di carne di manzo magra macinata 2 volte;
125 grammi di parmigiano grattugiato;
1 uovo fresco;
1/2 limone;
50 millilitri di olio extravergine di oliva;
1,4 chili di pomodori perini da sugo maturi;
1 mazzetto di basilico;
1 mazzetto di prezzemolo;
3 spicchi di aglio;
sale e pepe q.b.

Preparazione del timballo di rigatoni con palline di carne e salsa al basilico

Fai la salsa di pomodoro fresco

Pela gli spicchi d’aglio e tritali finemente; lava le foglie di basilico, asciugale con cura e trita anch’esse.

Lava i pomodori, togli loro il picciolo, incidi col coltello una ” x ” su ognuno e immergili, pochi per volta, in acqua bollente per 10-12 secondi e fino a quando la pelle comincerà a staccarsi.

Toglili poi dalla pentola con la schiumarola, tuffali subito in una bacinella contenete acqua fredda, pelali, tagliali a metà in senso orizzontale, leva i semini interni e trita la polpa grossolanamente.

Mettili poi in una casseruola capiente ( possibilmente di terracotta ) unta di olio, aggiungi 2/3 del trito di basilico ed aglio, una presa di sale e fai cuocere a fiamma media per una decina di minuti, fino a quando la salsa di pomodoro si sarà lievemente addensata.

Trasferisci il composto nel bicchiere del mixer e aziona l’apparecchio per ottenere una purea omogenea che aggiusterai di sale e di pepe.

Prepara le  polpettine di carne

Lava le foglie di prezzemolo, asciugale, tritale e aggiungile a una ciotola capiente in cui avrai messo la carne tritata, l’aglio rimanente, il succo di 1/2 limone e l’uovo sgusciato.

Condisci col sale e col pepe e mescola molto bene il tutto per fare bene amalgamare gli ingredienti.

Forma, con le mani inumidite, delle palline di circa 2 centimetri di diametro.

Fai scaldare l’olio in una padella, aggiungi le polpette ( controlla che non siano troppo vicine tra di loro e, se è necessario, cuocile in più riprese ) , falle friggere fino a quando saranno rosolate all’esterno e rosa all’interno e, infine, scolale e tienile da parte.

Fai attenzione: se l’olio non è sufficientemente caldo, le polpette potrebbero attaccarsi al fondo della padella.

Prepara il timballo

Preriscalda il  forno a 190° e, nel frattempo, cuoci i rigatoni al dente, sciacquala sotto l’acqua bollente per eliminare l’amido il più possibile.

Rimetti la pasta nella pentola di cottura, aggiungi il sugo di pomodoro e basilico e mescola bene col cucchiaio di legno fino a quando i rigatoni saranno ben coperti dal sugo.

Spennella l’interno dello stampo per soufflé con olio extravergine , versaci dentro 1/3 della pasta, livellane la superficie, disponici sopra la metà delle polpettine e cospargi con 1/3 del parmigiano restante.

Copri con metà della pasta che rimane, poi col resto delle palline di carne fritte e , infine, con gli ultimi rigatoni conditi.

Spolvera col parmigiano e inforna lo stampo e fai cuocere fino a quando la superficie sarà gratinata ( ci vogliono dai 30 ai 40 minuti a seconda del forno ).

Poi estrailo, lascia riposare pochi minuti per fare in modo che i sapori si amalgamino bene, cospargi il timballo con basilico tritato a piacere e servilo in tavola tiepido.

Vedrai che successo riscuoterà il piatto quando i commensali scopriranno che i rigatoni gratinati al forno nascondono, a sorpresa, uno strato di sfiziose polpettine di carne.

Credit photo : Blues 1911 for Wikimedia.org

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro