Pollo al whisky

Il pollo al whisky, secondo questa ricetta francese, prevede l'impiego di polli giovani, panna da acidificare e funghi champignon.Come addensante della salsa si usa la fecola di patate.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Ci sono diversi modi di cucinare il pollo al whisky e uno dei migliori, secondo il mio personale parere, è quello indicato in questa ricetta che mi è stata data in Francia.

Tra gli ingredienti dovrebbe esserci anche la crème fraîche ( panna acida ), ma, essendo questa difficilmente reperibile in Italia, potete benissimo acidulare con qualche goccia di limone, come viene indicato nelle istruzioni sottostanti.

Consiglio di acquistare pollastrelli giovani, già svuotati e tagliati in 4 pezzi dal pollivendolo.

Ingredienti per 6 persone:

2 pollastrelli di circa 1 chilo di peso ciascuno;
150 grammi di funghi champignon;
1 bicchiere di whisky di buona qualità;
100 grammi di burro;
100 grammi di panna;
1-2 scalogni;
1 limone;
1 cucchiaino di fecola di patate;
sale e pepe q.b.

Preparazione del pollo al whisky

Non sciacquate i polli fatti a pezzi sotto l’acqua ( il pollo non deve essere lavato prima di cucinarlo ), ma fateli rosolare in un tegame capiente con 30 grammi di burro e a fiamma moderata fino a quando avranno assunto un colore dorato.

Poi irrorateli col whisky, levateli dal fuoco, copriteli col coperchio e lasciateli in infusione per una decina di minuti.

Nel frattempo pulite i funghi, lavateli in acqua e limone, scolateli, asciugateli e fateli cuocere in una casseruolina col burro rimanente.

Quando la loro acqua di vegetazione sarà evaporata, unite lo scalogno tritato finemente e lasciatelo imbiondire per qualche minuto.

Infine, aggiungete la metà della panna, mescolate col cucchiaio di legno e versate il tutto sul pollo.

Condite con un pizzico di sale ed uno di pepe, coprite col coperchio e  fate cuocere ancora il pollo al whisky per un’altra 1/2 ora circa a fiamma moderata.

Nel frattempo stemperate la fecola di patate nella panna rimanente.

Preriscaldate il piatto di servizio e, una volta che i pezzi di pollo saranno cotti al punto giusto, disponeteceli sopra assieme ai funghi.

Sgrassate il fondo di cottura, portate al punto di bollore, unite la panna con la fecola, spegnete subito il fuoco e mescolate delicatamente col cucchiaio di legno fino a quando avrete ottenuto una salsa leggera.

Assaggiatela, conditela con poche gocce di succo di limone e, se è il caso, aggiustate di sale e di pepe.

Cospargete poi la salsa sul pollo al whisky e servite subito in tavola la pietanza ben calda.

 

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

2 commenti su “Pollo al whisky

  1. Ottima ricetta anche per una non amante di pollo come me da provare. Sai è un problema lavare o non lavare dipende da dove lo acquisti io di solito evito ma levo subito tutta la pelle.
    Buona domenica.

    1. Anche io,cara Edvige, cerco di eliminare la pelle del pollo al più presto.Un abbraccio

I commenti sono chiusi.

Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro