Pasta alla Norma con melanzane

La pasta alla Norma è un classico della cucina siciliana tradizionale: la facile ricetta con dosi, ingredienti e consigli utili.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

La pasta alla Norma con le melanzane è un vero e proprio classico della grande e raffinatissima cucina siciliana, nota ormai in tutto il mondo per la sua peculiarità, originalità nel rispetto della tradizione e accostamenti tanto insoliti, quanto indovinati.

In questo preparazione, impiego quasi sempre i normali spaghetti ( che, poi, sono il mio formato preferito ), ma il sugo alla Norma si sposa bene con qualsiasi tipo di pasta, specie quella corta come penne, fusilli, paccheri, ruote, taccole e tutti i tipi rigati, che hanno la caratteristica di ” trattenere ” il condimento e assorbirlo maggiormente rispetto alla pasta liscia.

In Sicilia s’impiegano molto anche i busiati ( maccheroni al ferro fatti in casa), particolarmente idonei ad assorbire questa salsa.

Il “segreto” per una buona riuscita del piatto sta nella scelta delle melanzane: adoperate quelle di varietà Seta, panciute e violette ed evitate l’impiego di quelle scure allungate e quelle ovoidali dalla colorazione di viola intenso.

Difficoltà: medio-facile
Tempo di preparazione: 40 minuti + tempo di riposo delle melanzane

Ingredienti per 4 persone:

350 grammi di spaghetti;

500 grammi di melanzane;

4 mestoli di salsa di pomodoro;

1 spicchio di aglio;

2 cucchiai di olio extravergine di oliva;

ricotta salata ( q.b secondo il proprio gusto );

foglie di basilico fresco q.b;

sale q.b;

pepe q.b.

Preparazione della pasta alla Norma alla siciliana

Mondate le melanzane, lavatele, asciugatele, fatele a fette di circa 1/2 centimetro di spessore, eliminando facoltativamente la buccia scura; quindi mettetele sul lavandino in uno scolapasta con del sale grosso, coperte con un piatto su cui avrete posto un peso, per circa 30 minuti, facendo in modo che l’acqua di vegetazione venga spurgata.

Trascorso questo tempo,sciacquatele, scolatele, disponetele in piano su canovacci puliti, tamponatele con carta da cucina ( per eliminare più umidità possibile ) e poi infarinatele e fatele friggere in olio caldo, ma non fumante.

Scolatele, tamponatele ancora con carta da cucina, in modo da togliere l’unto in eccesso, e riducete in tocchetti la metà delle fette, lasciando le rimanenti intere.

In una padella di ferro capiente, mettete a scaldare 2 cucchiai di olio extravergine di oliva e uno spicchio d’aglio sbucciato, tagliato a metà e privato del germoglio interno, o anima, in modo da rendere l’aglio maggiormente digeribile.

Unite poi le melanzane a tocchetti e 4 mestoli di passata di pomodoro; mescolate con un cucchiaio di legno, lasciate cuocere a fiamma bassa per circa 15 minuti e, alla fine, aggiustate di sale e pepate secondo il proprio gusto.

Nel frattempo, cuocete gli spaghetti in acqua bollente salata, scolateli appena saranno al dente e versateli nella padella, sempre mescolando col cucchiaio di legno, in modo che il sugo alla Norma condisca uniformemente la pasta.

Unite poi la ricotta salata grattugiata, o ridotta a scaglie o in sottili fiammiferi e, al momento di servire in tavola, aggiungete agli spaghetti alla Norma qualche foglia di basilico e, se piacciono, una manciata di olive taggiasche o nere.

credit photo:  Stacy Spensley for Flickr.com

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Un pensiero su “Pasta alla Norma con melanzane

  1. Pingback: Pasta alla Norma | Ricette Italia

I commenti sono chiusi.

Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro