Palline di spinaci e salsiccia

Le palline fritte di spinaci e salsiccia sono particolarmente amate dai bambini e possono essere servite come antipasto, stuzzichino o come secondo piatto: la ricetta.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Le palline di spinaci e salsiccia sono particolarmente amate dai bambini e costituiscono il piatto preferito del mio nipotino Giovanni, che me le richiede “a gran voce” ogni volta che viene a pranzo da me.

Inutile dire che le preparo molto spesso per lui che, pur detestando le verdure in generale, mangia volentieri perfino gli odiatissimi spinaci presentati e “camuffati” in questo modo. 😉

Le palline di spinaci e salsiccia possono essere servite come antipasto, come golosi stuzzichini in accompagnamento all’aperitivo, o come secondo piatto con un contorno d’insalata mista.

Durante la fredda stagione invernale le servo solitamente ben calde, mentre in estate preferisco portarle in tavola a temperatura ambiente e vi posso assicurare che sono ugualmente saporite e sfiziose.

Ingredienti per 6 persone:

500 grammi di pasta per fare il pane cruda;
500 grammi di spinaci;
50 grammi di pinoli;
1 salsiccia fresca o 1 pezzo equivalente di luganega;
2 cucchiai di olio extravergine di oliva;
noce moscata grattugiata q.b;
farina q.b;
olio per friggere q.b;
sale e pepe q.b.

Preparazione delle palline fritte di spinaci e  salsiccia

Preparate la pasta per il pane ( io uso la macchina del pane col programma d’impasto ) o, se preferite, compratela già pronta dal fornaio.

Mettetela a lievitare in un luogo tiepido  e coperta da un canovaccio da cucina.

Nel frattempo, mondate gli spinaci, lavateli, scolateli e asciugateli accuratamente.

Poi tagliateli a listarelle e fateli saltare in una padella di ferro assieme a 2 cucchiai di olio extravergine di oliva: gli spinaci non devono rosolare, ma solo insaporirsi!

Toglieteli dal fuoco e teneteli da parte in una ciotola.

Nella stessa padella che avete usato gli spinaci, fate tostare leggermente i pinoli e quindi aggiungete la salsiccia ( che avrete precedentemente privata della pelle e sminuzzata ) e fate insaporire anch’essa.

Poi levate la padella dal fuoco, unite gli spinaci tenuti a parte, condite con un pizzico di sale, uno di pepe e una presa di noce moscata grattugiata, mescolate col cucchiaio di legno per fare amalgamare bene il tutto e lasciate che il composto si raffreddi.

Infarinate il piano di lavoro e spianate la pasta di pane, dandole uno spessore di circa 3-4 millimetri.

Tagliatela poi in dischi di circa 10 centimetri di diametro e, con l’aiuto del mattarello, riducete ogni disco ad un ovale.

Inumidite con poche gocce d’acqua fredda il bordo di ogni mezzo ovale e ponete nel centro un cucchiaio di ripieno.

Richiudete bene, saldando insieme i due strati di pasta e date agli ovali la forma di pallina, aiutandovi con le mani.

Scaldate in una padella abbondante olio per friggere ( io uso l’olio di semi di arachide) e poi gettatevi dentro le polpettine.

Attenzione: l’olio deve essere caldo, ma non fumante.

Fate dorare le palline su tutta la superficie, girandole all’occorrenza ( io faccio più padellate e lascio friggere ognuna per circa 3-4 minuti) e poi mettetele a scolare sulla carta  da cucina  e tamponatele delicatamente, sempre con la carta assorbente, per eliminare l’unto in eccesso.

Le palline di spinaci con la salsiccia sono buonissime sia calde che fredde.

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro