Marmellata di ciliegie casalinga

La ricetta per preparare il casa la marmellata di ciliegie con ingredienti, dosi, modalità di preparazione e suggerimenti per ottenerla al meglio.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

La stagione delle ciliegie si sta avvicinando e mi sembra giunto il momento di scrivere la ricetta che seguo per preparare in casa la deliziosa marmellata di ciliegie.

Inutile dire che marmellate e confetture casalinghe sono tutta un’ altra cosa da quelle di produzione industriale sia dal lato della genuinità che da quello del gusto, ma nella preparazione della marmellata di ciliegie bisogna avere 2 accorgimenti basilari.

Il primo è la scelta delle ciliegie, che devono essere molto succose e mature; mentre il secondo consiste nel non farle venire a contatto con la latta.

Per quello che riguarda la quantità di zucchero da impiegare, la cosa dipende in parte anche dalle preferenze soggettive e dal grado di dolcezza dei frutti: nella ricetta che segue ne ho indicato una dose media.

Anche se in molti tralasciano la preparazione dei vasetti ( adducendo che la presenza del succo di limone inibisce il botulino ), io consiglio sempre di effettuare questo passaggio per maggior sicurezza e di sterilizzarli preventivamente seguendo le indicazioni di come sterilizzare i contenitori di vetro.

Preparazione della marmellata di ciliegie fatta in casa

Ingredienti:

2 chili di ciliegie succose e mature ( circa 2,6 chili;
700-800 grammi di zucchero semolato ( secondo il gusto personale );
2 limoni non trattati.

Procedimento

Lavate le ciliegie, scolatele, asciugatele accuratamente, togliete loro il picciolo, tagliatele a metà ed estraete il nocciolo interno.

Poi pesatele e per ogni chilo di frutta calcolate circa 300-350 grammi di zucchero.

Mettetele in una pentola capiente dai bordi alti e col fondo spesso, aggiungete lo zucchero e il succo di limone ( potete anche aggiungere un po’ di scorza senza la parte bianca da levarsi dopo il tempo di riposo ), mescolate bene col cucchiaio di legno e lasciate riposare in frigorifero o in un luogo fresco per ,almeno 2 ore.

Trascorso questo tempo mettete la pentola sul fuoco e fate cuocere a fiamma moderata per circa 1 ora ( ma potrebbe essere necessario più tempo che è variabile, in quanto dipende dal grado di maturazione e dalla qualità delle ciliegie impiegate ), mescolando di tanto in tanto col cucchiaio di legno.

Durante la cottura schiacciate col cucchiaio di legno o col mestolo le ciliegie per farle sfaldare bene e levate la schiuma  che si formerà in superficie aiutandovi con la schiumarola.

La confettura di ciliegie sarà cotta quando, versandone una piccola quantità su un piatto inclinato, questa non scorrerà ma rimarrà ferma ( la “prova piattino” è sempre consigliata nella preparazione delle marmellate per ottenere la giusta densità ).

Quando la marmellata sarà pronta, potete passarla al passaverdure col dischetto a fori medi o lasciarla come è se preferite la consistenza della frutta fatta a pezzi.

Versatela nei vasetti di vetro ancora calda e facendo attenzione a lasciare 1 centimetro dal bordo, chiudete ermeticamente con tappi nuovi e sterili, capovolgete i contenitori ( per fare in modo che tutta l’aria venga eliminata ) e lasciate raffreddare completamente la confettura nei vasetti capovolti.

Se preferite usare poco zucchero, consiglio di sottoporre la marmellata al  trattamento del sottovuoto ( la procedura la trovate al link ).

Una volta che la composta sarà fredda del tutto, raddrizzate i vasetti, apponete su ognuno un’ etichetta con la data di produzione e conservatela in un luogo fresco, asciutto e possibilmente buio per 1 anno al massimo.

Come per tutte le confetture, è consigliabile aspettare 1 mese ( per sedimentarne bene l’aroma ) prima d’iniziare a consumare la marmellata di ciliegie.

credit photo: Flickr com by Fugzu

Come fare la crostata con la marmellata di ciliegie ( credit video Grigio Chef ):

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro