Fusilli con salsa di melanzane e pomodoro al finocchietto dietetica

La pasta al ragù di melanzane non fritte e pomodoro è un primo piatto sano e maggiormente dietetico di quello simile siciliano: la mia ricetta in cui è possibile sostituire il finocchietto selvatico con il basilico.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Quando arriva l’estate e le melanzane sono di stagione e piene di gusto, posso finalmente sbizzarrirmi nel cucinarle in tutte le maniere e nell’impiegarle in salse per pietanze e antipasti e condimenti a crudo e cotti per primi piatti, come i fusilli al sugo di melanzane e pomodoro, piatto dietetico e totalmente vegetariano che che ho inventato quando per me è diventata troppo pesante da digerire la pasta alla Norma, perché fatta con l’ortaggio fritto e parecchio unta.

Seguendo invece questa ricetta, nella cui realizzazione è previsto l’uso di melanzane non fritte ma solo insaporite in una quantità d’olio assai limitata, si ottiene un piatto più leggero e meno caloricorispetto a quello della cucina sicula, ma sfizioso in uguale misura.

Io adopero fusilli e fusilloni, ma è possibile impiegare altri formati di pasta corta rigata che possano impregnarsi bene del ragù di melanzane e pomodori come penne, rigatoni e sedanini con le scanalature, mentre ti sconsiglio di usare gli spaghetti, che, essendo lisci, non trattengono bene il sugo, a meno che tu voglia rendere ancora più dietetica la ricetta.

Le melanzane maggiormente adatte alla preparazione sono quelle tonde di colore violetto chiaro, ma, se non le riesci a trovare, usa pure quelle lunghe scure e lucide.

Al posto del finocchietto selvatico fresco, erba aromatica ideale per profumare il piatto che cresce spontanea nelle zone costiere dal clima mite ma di difficile reperibilità nel Settentrione, puoi impiegare delle foglie di basilico.

Trattandosi di una ricetta dietetica e vegetariana, l’aggiunta finale di formaggio grattugiato alla pasta con melanzane e pomodori sarebbe da evitare, specie per coloro che non consumano alimenti di origine animale.

Ma, dato che “ tutti i gusti sono gusti ”, che il prodotto caseario non ci sta male e che i maestri di cucina sostengono che nell’ambito gastronomico non è mai bene fare limitazioni a priori se non sono strettamente necessarie, nel caso tu abbia l’abitudine di metterlo nella pastasciutta, puoi benissimo farlo, ma sappi che….aumenterebbero inevitabilmente le calorie apportate dal consumo del piatto che, con l’aggiunta di parmigiano, pecorino o ricotta salata grattugiati, sarebbe assai meno light di quanto può esserlo senza. 😉

Esecuzione della ricetta: facile

Tempo occorrente: 10 minuti +20 minuti di cottura

Costo: basso

Ingredienti per 4 persone:

400 g di fusilli (o di pasta secca di altro formato)

2 melanzane

300 g di pomodorini

1 spicchio di aglio

olio extravergine di oliva q.b

finocchietto fresco q.b (o basilico)

parmigiano o pecorino grattugiato q.b (facoltativo)

sale e pepe q.b

Preparazione della pasta con ragù light vegetariano di melanzane non fritte e pomodoro al finocchietto

Lava i pomodorini, eliminane gli eventuali piccioli, scottali in acqua bollente per 1 minuto circa e scolali quando cominceranno a formarsi delle crepe sulla loro superficie.

Poi leva loro la pelle, tagliali a pezzetti e tienili da parte.

Sciacqua le melanzane, asciugale, togli loro il picciolo e tagliale a tocchetti.

Spella lo spicchio di aglio e mettilo in una grossa padella a soffriggere con 4 cucchiai di olio EVO a fuoco basso.

Quando avrà raggiunto una colorazione leggermente dorata, unisci le melanzane, copri con il coperchio e falle rosolare per circa 2 minuti a fiamma moderata, mescolandole di tanto in tanto e controllando che non scuriscano troppo o, peggio ancora, brucino.

Una volta che saranno appassite, aggiungi anche il pomodoro e metà del finocchietto selvatico, precedentemente lavato, asciugato e tritato (lascia intera la parte rimanente che ti servirà per la guarnizione).

Aggiusta di sale, mescola con il cucchiaio di legno e continua la cottura per circa 10 minuti, aggiungendo un po’ di acqua bollente se vedi che il sugo di melanzane e pomodoro tende a restringersi troppo, per circa.

Metti sul fuoco, intanto, una pentola con abbondante acqua salata per lessare la pasta e  tuffacela dentro appena avrà cominciato a bollire.

2 minuti prima che la pasta sia cotta, scolala e versala nella padella contenente la salsa di condimento, nella quale la farai mantecare, unendo un po’ della sua acqua di cottura se è necessario.

Una volta che la cottura sarà ultimata, togli la padella dal fuoco, insaporisci con una macinata di pepe e impiatta i fusilli ben amalgamati al sugo di melanzane e pomodoro light, spolverandoli, se vuoi, con il formaggio grattugiato e decorandoli con qualche ciuffo di finocchietto prima di servirli ben caldi in tavola.

Se vuoi scoprire altri primi piatti appetitosi “ a prova di costume ”, dai un’occhiata anche a:

Pasta con sugo di melanzane dietetico: la ricetta tipica di Procida

Spaghetti integrali al limone: la ricetta del piatto salutare e dietetico

Maccheroni al gratin: come renderli light ma ugualmente saporiti senza formaggio e prosciutto

Foto intestazione di Valter Cirillo per Pixabay

Foto finocchietto selvatico di Forest &amp  Kim Starr per Wikimedia.com

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro