Complet antitarlo: caratteristiche e usi del prodotto

Il Complet è, secondo il mio parere e quello di molti restauratori, l'antitarlo fungicida professionale più efficace e sicuro per la salute tra quelli presenti sul mercato italiano: le caratteristiche del prodotto, come e quando usarlo, come conservalo, dove e come acquistarlo a prezzi convenienti.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Premettendo che questo non è un post sponsorizzato dall’azienda produttrice, ho deciso di scrivere questo articolo perché sono entusiasta del prodotto che mi ha permesso finalmente di debellare le invasioni di tarli in casa mia, oggi voglio parlarti delle  caratteristiche e dell’uso del Complet, insetticida contro tarli del legno e altri insetti xilofagi completamente inodore e incolore che, secondo la mia opinione e quella di professionisti della conservazione di manufatti e strutture lignei, è attualmente il migliore del suo genere sul mercato italiano.

I tarli del legno possono fare seri danni al mobilio e alla struttura di una casa, ma, come ho già spiegato nell‘articolo su come eliminare questi coleotteri ” divoratori “ della cellulosa e di altri componenti del legname, per disfarsene del tutto i rimedi naturali servono a ben poco e per ottenere buoni risultati nella lotta a tali insetti lignivori bisogna per forza  affidarsi a una ditta specializzata nella disinfestazione o bonificare il legno presente in casa aggredito da loro con il fai da te usando prodotti chimici efficaci.

Cerco sempre di usare il meno possibile prodotti chimici, ma quando non se ne può fare a meno come in questo caso, scelgo quelli che sono meno nocivi per la salute oltre che maggiormente efficaci e, dopo aver adoperato in passato dei disinfestanti tossici che mi procuravano nausea e mal di testa, ho deciso di fare una prova con il Complex su consiglio del titolare di un negozio genovese specializzato in prodotti per il restauro.

Ho provato l’antitarlo liquido fungicida residuale a forte azione penetrante nel legno e che non contiene sostanze cancerogene come endosulfano, DDT o lindano: non ho avuto alcun tipo di disturbo e, anche sui miei mobili fortunatamente non ci sono più fori causati dai tarli , da allora lo uso a scopo preventivo 2 volte all’anno per proteggere mobili antichi, travi e pavimento in parquet di casa mia.

Caratteristiche dell’antitarlo Complet

Il Complet a base di permetrine e creato dalla Ecolkem®, ditta italiana leader dei prodotti per il restauro professionale, è un insetticida contro gli insetti lignivori ( tarli e formiche del legno, capricorni delle case, lyctus, termiti, etc.), fungicida e protettivo del legno già pronto per l’uso, completamente inodore e incolore e sicuro per l’uomo se viene usato nelle modalità corrette, in quanto non ha effetti oncogenetici, non provoca reazioni allergiche e non emette gas pericolosi.

Il prodotto, convertito da Presidio Medico Chirurgico a Biocida secondo il regolamento UE n.528/2012 e testato e certificato dalle Università di Genova, Padova e l’Aquila, è stato qualificato dalle aziende più prestigiose del settore della salvaguardia del legno e dei manufatti di antiquariato come la miglior risposta alle problematiche legate alla conservazione del legno.

Il Complet, conforme alle norme UNI EN 22 e 46  per  il ” Controllo e la prevenzione delle larve”, a quelle UNI EN 113 ”  Contro i funghi xylofagi basediomiceti” e alla normativa  FDA riguardante i ” Preservanti per il legno “, ha una eccellente capacità di penetrazione nel legno trattato grazie ai solventi isoparaffinici contenuti che sfruttano la capillarità di tale materiale e si contraddistingue per l’elevata azione abbattente, per il buon livello di residualità e per la durata nel tempo del principio attivo nel legno trattato con il prodotto.

Si possono prevenire e risanare i danni causati dall'umidità nel legno con prodotti fungicidi e antimuffa specifici

Il disinfestante liquido, che non si degrada alla luce e che non è considerato un prodotto infiammabile secondo la normativa CEE, uccide larve ed insetti del legno, rende il materiale non alimentare per gli stessi e idrorepellente, salvaguardando i manufatti lignei dall’umidità e proteggendoli e sanandoli da muffe, batteri e infezioni fungine.

Il prodotto  non macchia, non unge, non lascia residui, non sporca la carta da parati e le tappezzerie in stoffa, non danneggia le lucidature fatte con la cera o con la gommalacca, non corrode i metalli, non altera le verniciature e le  pitture a tempera e a guazzo non aggredisce dorature e colle.

Come usare l’antitarlo Complet

Il prodotto a base di permetrina e inodore si può usare a temperature ambientali comprese tra i -25° e i +50°, nel corso di 24 ore può penetrare capillarmente nel legno anche di 50 centimetri di profondità, non perde la sua efficacia con l’esposizione alla luce e all’ossigeno e neppure dopo anni da quando la confezione è stata aperta per la prima volta, al contrario di altri preparati antitarlo che gelano appena sotto 0° ( il Complet ghiaccia a -40°) evaporano subito quando fa caldo e diventano inefficienti dopo qualche settimana di esposizione alla luce e all’aria e dopo pochi mesi di conservazione (il prodotto della Ekolkem ha un tempo di stoccaggio di circa 10 anni).

Anche se gli studiosi dell’Università di Genova hanno concluso dopo le ricerche effettuate sul prodotto che il Complet ” possa essere considerato sufficientemente sicuro e privo di tossicità rilevante nelle corrette condizioni d’impiego, una certa prudenza è sempre d’obbligo quando si usano insetticidi e disinfestanti e bisogna impiegarlo indossando guanti usa e getta e mascherina, evitando assolutamente che entri in contatto con bocca, mucose e occhi e adoperandolo possibilmente con le finestre aperte e lontano da cibi e bevande.

Confezionato in flaconi e taniche di diversa capienza e commercializzato anche sotto forma di pratica bomboletta spray dotata di una cannula che permette di iniettare il prodotto direttamente nei fori causati dallo sfarfallamento dei tarli senza usare la classica siringa, il Complet è già pronto all’uso e la disinfestazione del legno può essere fatta efficacemente a pennello, per inoculazione, a spruzzo, a immersione e sottovuoto, mentre la nebulizzazione non è consigliata, perché poco risolutiva.

Io, come ho scritto nel post incentrato sulla lotta ai tarli linkato sopra, lo uso esclusivamente a iniezione e a pennello, inoculandolo direttamente nei buchi causati dagli insetti lignivori, pennellandolo abbondantemente sulla superficie del legno per impregnarla bene e fasciando poi i manufatti trattati con teli di plastica per essere sicura di ottenere la massima efficacia dal prodotto.

L’imballaggio nella plastica crea una specie di camera a gas che serve ad evitare la troppo rapida evaporazione dei solventi che veicolano la permetrina, permettendo così alla sostanza antiparassitaria di penetrare bene in profondità.

Quando ho usato il Complex per debellare infestazioni in atto ho impiegato circa 1/2 litro di prodotto per metro quadrato di legno, ho fasciato i manufatti trattati con teli di plastica e ho ripetuto il trattamento 2-3 volte a distanza di 1-2 giorni.

In un caso particolarmente problematico in cui i Cerambici avevano aggredito un oggetto ligneo di valore, lo ho messo sottovuoto dopo averlo ben impregnato di antitarlo fungicida, sistemandolo in un sacco salvaspazio per abiti apposito per il sottovuoto, eliminando l’aria con il tubo dell’aspirapolvere e chiudendolo bene come indicato nella seguente immagine.

Come fare il sottovuoto in un sacchetto salvaspazio

A scopo preventivo adopero circa 200 millilitri di prodotto per ogni metro quadrato di superfici lignee che voglio proteggere da insetti, funghi e muffe ( il Complet ha la capacità di rendere il legno idrorepellente e ostacolarne il “ritiro” quando il clima è particolarmente secco), eseguo il trattamento a pennello 1 sola volta e non creo l’ ” effetto camera a gas ” con teli che non fanno passare l’aria.

Mentre posso solo consigliarti di rivolgerti al produttore se lo vuoi applicare con altri metodi dei quali non ho pratica in quanto poco indicati per le disinfestazioni fai da te e utilizzati prevalentemente dai professionisti del settore, posso invece spiegarti come servirti del Complet nel modo corretto usando il pennello e la siringa (o la bomboletta spray).

Assicurati di disporre di una quantità di prodotto sufficiente; poi, con un pennello dalle dimensioni adeguate, applicalo generosamente sulle parti in legno grezzo del manufatto e iniettalo con una siringa o con la cannula dell’insetticida in bomboletta spray nei fori causati dagli insetti sulle superfici verniciate o trattate con la gommalacca.

Tratta schienale, fondi e interni di eventuali cassetti a pennello, possibilmente capovolgendo o girando sul fianco prima il mobile per fare in modo che la forza di gravità aiuti il liquido a penetrare bene nel legno e a fargli raggiungere anche gli insetti annidati nelle parti più profonde della struttura.

Se è in atto una infestazione o ne hai il sospetto, imballa nella plastica o metti sottovuoto il manufatto per qualche giorno, mentre puoi evitare di farlo e ripetere il trattamento se usi il Complet come misura preventiva.

In caso di presenza di insetti, rifai l‘iter quando il legno si sarà completamente asciugato e lascia passare una settimana prima di chiudere i fori fatti dai tarli con i bastoncini di cera o con l’apposito stucco del medesimo colore.

Per disinfestare carta, tessuti e tappeti, inumidisci le superfici da trattare e utilizza un nebulizzatore o uno spruzzino, facendo comunque prima una prova su una parte nascosta, anche se il prodotto ad uso professionale non dovrebbe in alcun modo danneggiare le stoffe e le carte da parati.

Quando usare l’antitarlo Complet

A scopo disinfestante e fungicida il prodotto va usato appena ci si accorge della presenza di tarli o di altri insetti xilofagi o di muffe e funghi sul legno e non c’è un periodo dell’anno specifico: si deve intervenire prontamente ai primi sintomi.

A scopo preventivo e per evitare possibili danni provocati dall’umidità, invece, il mio restauratore consiglia di adoperare l’antitarlo fungicida in primavera e ripetere il trattamento in autunno o all’inizio dell’inverno.

E’ bene usare il prodotto anche 3-4 volte nel corso dell’anno in condizioni ambientali che favoriscono il contagio biologico: se i manufatti e le strutture di legno che vuoi salvaguardare si trovano in ambienti dove c’è scarsa ventilazione e presenza di forte umidità, è consigliabile adoperarlo all’occorrenza nei mesi in cui tali condizioni si verificano, tenendo presente che gli insetti sono più attivi quando le temperature sono miti e vanno dai 20° ai 25°.

Come conservare l’antitarlo Complet

Anche se il Complet liquido, a differenza di altri prodotti usati agli stessi scopi, non viene degradato dalla luce, è consigliabile conservarlo ben chiuso nel barattolo o nella tanica in cui è stato confezionato dal produttore che, essendo opaca, non la fa filtrare.

Se per tua comodità preferisci travasarlo in barattoli di minori dimensioni una volta che ne hai consumato una parte, è bene evitare di conservare il prodotto in contenitori per cibi e bevande come bottiglie di plastica e simili, data la sua completa mancanza di odore e di colore, e ti suggerisco di apporre sul recipiente un’etichetta con indicati il nome del prodotto e le indicazioni d’uso per evitare d’ingerirlo scambiandolo per un alimento e per sapere come impiegarlo anche in mancanza di istruzioni.

Come moltissimi altri prodotti chimici, l’antitarlo va conservato lontano da fonti di calore in un luogo asciutto e fresco.

Dove e come comprare il Complet

Il prodotto, il cui prezzo è di circa 11 euro per 1 litro e la cui bomboletta spray costa intorno a 9 euro, è reperibile nei negozi specializzati in prodotti per il restauro, presso rivenditori di ferramenta ben assortiti, fornitori per imprese di disinfestazioni e sul web.

In passato ero solita acquistare online il Complet nel formato classico, ma poi, essendomi accorta che la confezione da 5 litri è molto più conveniente di quella da 1 litro ( se si fanno bene i calcoli comprendendo l’eventuale costo della spedizione, tuttora è così), adesso compro la grossa abitualmente, dato che il prodotto ha un tempo di stoccaggio di oltre 10 anni e mantiene inalterata la sua efficacia se lo si conserva ben chiuso.

Conveniente tanica da 5 litri contenente insetticida Complet

In questo modo riesco a pagarlo circa 6,5 euro al litro contro gli 11 euro della confezione singola, ottenendo un risparmio complessivo sui prezzi attuali di circa 22 euro, includendo anche le spese di trasporto che per il barattolo da un litro sono gratuite.

Questa possibilità di risparmiare è al momento offerta su Amazon e non è detto che in futuro i prezzi del prodotto possano cambiare, ma adesso c’è una c’è una considerevole convenienza nell’acquisto della confezione da 5 litri e mi sembra utile fartelo sapere.

La tanica contenente il prodotto liquido sfuso occupa poco spazio, mentre ti sconsiglio di ordinare quella da 30, per il fatto che in proporzione è meno vantaggiosa (risparmieresti ulteriormente solo circa 0,50 euro per litro) e che e ingombrante e difficilmente maneggevole, a meno che tu non divida il prodotto con parenti, amici e vicini di casa.

Anche se la bomboletta spray è molto pratica e certamente permette di eseguire il trattamento disinfestante con il minimo di fatica e in modo più rapido, non ti consiglio di comprarla se per te impiegarci più tempo non è un problema, perché contiene circa 300 grammi dello stesso prodotto che puoi benissimo iniettare nei fori del legno con l’aiuto di una siringa monouso.

Ho un’ottima opinione dell’antitarlo Complet per gli ottimi risultati che ho ottenuto grazie alla sua alta azione snidante e abbattente degli insetti e a quella preventiva, fungicida e protettiva del legno e, dato che non è tossico e che lo reputo il miglior insetticida professionale di questo genere pronto all’uso presente attualmente sul mercato italiano, ti consiglio di usarlo.

Ma, se decidi di adoperare un prodotto diverso per combattere xilovori e parassiti di strutture e manufatti lignei presenti in casa tua, ti raccomando di scegliere preparati specifici contro i tarli che abbiano caratteristiche simili per non spendere soldi, tempo e fatica inutilmente e dovere rifare daccapo il lavoro per sconfiggere insetti del legno e dannose muffe una volta per tutte.

Se vuoi sapere come prevenire e combattere altri tipi di insetti, dai un’occhiata anche a:

 

Credit photo intestazione: Antitarlo.com

Credit photo legno ammuffito: Pxhere.com

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro