Insalata di alghe Hiziki (Hijiki) e verdure

Alghe Hiziki con le verdure: la ricetta macrobiotica per la preparazione di questo piatto salutare con ingredienti, dosi e consigli.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

E oggi….un piatto macrobiotico a base di alghe: l’insalata di alghe Hiziki, o Hijiki in giapponese. 🙂

Le alghe Hiziki  aiutano, in particolare, la circolazione del sangue, la bellezza dei capelli e la salute dell’epidermide.

Bisogna metterle a bagno in acqua fredda per farle ammorbidire prima di procedere alla cottura e, per levare il sapore amarognolo e per renderle più digeribili, si consiglia di cuocerle aggiungendo un cucchiaino di malto di riso.

Premetto subito che l ‘insalata di alghe Hiziki è una preparazione tipica nipponica e adatta a persone che apprezzano i particolari sapori della cucina Macrobiotica e delle alghe, ai quali sono abituati: in caso contrario, questo piatto potrebbe non piacere ed essere sgradito al gusto personale.

Alghe Hiziki allo stato naturale

Le alghe Hijiki si trovano facilmente sul web o nei negozi di alimentazione naturale.

Ingredienti per 4 persone:

3 cucchiai di alghe Hiziki  secche;

4 carote;

1 cucchiaio di aceto di riso (io,non seguendo la Macrobiotica alla lettera, metto l ‘aceto di mele);

1 pannocchia di granoturco (io uso grani di  granturco biologico in scatola);

1 cipolla e 1 costa di sedano;

qualche ravanello;

4 cucchiai e mezzo di olio di girasole ( io preferisco adoperare l’olio extravergine di oliva dal gusto non troppo marcato );

1 cucchiaino di succo di limone;

1/2 cucchiaino di salsa shoyu (salsa di soia);

acqua q.b.

sale marino integrale q.b.

Preparazione dell’insalata vegetariana di Hijiki e verdure

Mettete a bagno le alghe in un ciotola con acqua fredda, facendo in modo che ne siano ben coperte.

Pulite, lavate, tagliate a dadini le carote e fatele cuocere in acqua salata per 10 minuti circa e non buttate l’acqua di cottura.

Pulite il gambo di sedano ( fate attenzione a togliere i filamenti ), lavatelo e fatelo a fettine, che cuocerete per qualche minuto nell’acqua delle carote, fino a che diventi morbido, ma non perda il suo colore.

Cuocete la pannocchia, sempre nella solita acqua di cottura, aggiungendo un po’ di acqua bollente al bisogno e poi staccate i chicchi; io, come ho scritto sopra, salto questo passaggio ” da purista macrobiotico”, adoperando granturco in scatola. 🙂

Levate la buccia alla cipolla, sciacquatela e tagliatela a fettine sottilissime e poi fatela ” rinvenire”, cuocendola a fuoco bassissimo in un padellino con poco olio, mescolando con il cucchiaio di legno; quando la cipolla sarà diventata trasparente, levate le Hiziki dall’ammollo ( non buttate via l’acqua ) e unitele alle cipolle, mescolate, aggiungete l’aceto e l’acqua di ammollo delle alghe, coprite col coperchio e fate cuocere a fuoco molto lento per circa 30 minuti ( se dovesse mancare del liquido, utilizzate l’acqua di cottura delle verdure ).

Pulite, lavate i ravanelli e tagliateli a fettine.

Lasciate raffreddare e poi unite il tutto in una ciotola capiente, aggiungendo anche il granturco e le fettine crude di ravanelli.

Condite con pochissimo olio, il succo del limone e la salsa di soia, mescolate, aggiustate di sale ( facendo attenzione a non esagerare: il  sale marino integrale è molto più  salato del normale sale da cucina e, inoltre, le stesse alghe sono salate ), girate ancora e servite in tavola l’insalata di alghe Hiziki. 🙂

Credit photo intestazione: Carol for Flickr.com

Credit photo Hiziki al naturale : Crystalline Radical for Flickr.com

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

2 commenti su “Insalata di alghe Hiziki (Hijiki) e verdure

I commenti sono chiusi.

Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro