Cantucci di Natale: come farli morbidi

Ricetta per preparare i cantuccini, biscotti fatti in casa adatti alle festività natalizie e... non solo: dosi, ingredienti, trucchi. Come renderli più soffici e conservarli in casa.

Si stanno avvicinando le Feste natalizie ed io ho già cominciato le “prove generali” di piatti e dolci che cucinerò per Natale e… mi sto divertendo un sacco. 🙂

Stamattina ho fatto i cantucci di Natale morbidi, ma non i classici cantuccini toscani di Prato che, a mio avviso, sono un po’ troppo duri e indicati solo se abbinati al classico “pucciamento” nel Vin Santo, mentre a me questi deliziosi biscottini piacciono molto anche a colazione, letteralmente “tuffati” nel cappuccino e per questo uso devono essere maggiormente morbidi.

Allora ho provato ad aggiungere il burro ( non  previsto nella ricetta tradizionale) e ne sono venuti fuori dei deliziosi cantuccini  soffici al punto giusto.

Ecco la ricetta!

Ingredienti per 6 persone:

500 grammi di farina bianca;
5 uova intere più 1 tuorlo;
100 grammi di burro;
4 grammi di lievito per dolci in polvere;
250 grammi di mandorle sgusciate ma non spellate;
200 grammi di zucchero semolato;
50 grammi di nocciole tritate;
4 cucchiaini di semini d’anice;
1/2 cucchiaino di sale fino;
2 pizzichi di noce moscata;
la scorza grattugiata di un arancio medio non trattato.

Preparazione dei cantucci soffici di Natale

Per prima cosa tostiamo le mandorle nel forno già caldo per 3-4 minuti a 190 gradi, lasciamole raffreddare fuori dal forno e poi tagliamole in 2 o 3 pezzi;

Mettiamo le 4 uova e 1 tuorlo, lo zucchero semolato e il sale in una grossa ciotola e sbattiamo il tutto con la frusta manuale o con quella elettrica, fino a quando otterremo un composto omogeneo e cremoso.

Facciamo fondere il burro e, una volta tiepido, aggiungiamolo alla ciotola assieme alla farina setacciata mischiata col lievito per dolci che verseremo piano piano mentre continueremo a mescolare.

Poi aggiungiamo i semini d’anice, le mandorle, la scorza d’arancio, la noce moscata in polvere e lavoriamo il tutto su una spianatoia infarinata.

L’impasto deve risultare  “appiccicosetto” e, se risultasse troppo denso, aggiungiamo un po’ di latte non freddo.

A questo punto formiamo tre palle e poi ricaviamo da ognuna di queste tre filoncini larghi tre dita e spessi una e lunghi circa 30 centimetri.

Se riscontrassimo difficoltà, dovute all’attaccamento della pasta alle dita, possiamo formare i rotolini con le mani bagnate, ma non aggiungiamo farina.

Trasferiamo i filoncini sulla placca rivestita di carta da forno distanti l’uno dall’altro ( in quanto aumentano di volume durante la cottura ) e facciamo una piega nella carta da forno tra un filoncino e l’altro in modo di non rischiare che si attacchino tra loro.

Mescoliamo il tuorlo d’uovo rimanente e spennelliamolo sulla superficie dei filoncini.

Accendiamo il forno e, una volta raggiunti 190 gradi di temperatura, inseriamo la piastra e cuociamo per 20 minuti.

Poi estraiamo i filoncini, li lasciamo raffreddare e, una volta tiepidi, li tagliamo in obliquo per ottenere cantucci dello spessore di 1,5 centimetri circa.

Attenzione a procedere al taglio prima che siano freddi del tutto, in quanto, ormai induriti, potrebbero rompersi durante l’operazione.

Rimettiamo i cantuccini in forno a biscottare per 8-10 minuti per lato alla temperatura di 120 gradi.

Questi deliziosi e morbidi biscotti si conservano a lungo in scatole di latta con coperchio o in contenitori di vetro a chiusura ermetica, ma se siete come me e i miei amici….. i cantucci di Natale spariranno in pochissimi giorni. 🙂

Credit photo: Matteo Bertini for Flickr.com

 

Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Commenta con il tuo profilo Facebook