Winchef Contest Sisal: la finalissima a Milano

Recensione della finalissima del Winchef Contest, gara culinaria on live in quattro tappe con i piatti elaborati dai concorrenti e dalla vincitrice finale.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Si è svolta a Milano la finalissima del Winchef Contest, la kermesse culinaria organizzata da Sisal Wincity tanto seguita da professionisti ed appassionati del settore.

L’evento, che ha avuto luogo il 15 dicembre nel capoluogo lombardo presso la sala Wincity Sisal di Piazza Diaz ha visto la sfida ai fornelli tra i vincitori delle 4 precedenti tappe avvenute in ottobre e novembre nelle città di Roma, Milano, Catania e Firenze.

Ad ogni appuntamento del Winchef Contest, lo chef Angelo Troiani, conduttore e giudice della manifestazione, ha indicato i tre ingredienti base più rappresentativi del luogo.

I cuochi in gara, tre chef locali di fama e riconosciuto valore professionale, sono stati liberi di esprimere la propria creatività e originalità nell’elaborazione dei piatti con l’unico vicolo che ogni preparazione dovesse essere sostenibile, innovativa e replicabile.

Le qualificate giurie, dopo aver esaminato le creazioni culinarie in base al gusto, alla tecnica, all’accostamento dei colori, al costo, alla riproducibilità e al rispetto dell’esaltazione della tradizione culinaria del territorio, hanno premiato i trionfatori delle tappe del live cooking.

I vincitori, che hanno avuto diritto a partecipare alla finalissima del Winchef Contest sono stati:

  • Davide Cianetti del ristorante Pierluigi di Roma per il piatto ” Alice beccafico alla romana con pecorino, uvetta e arance, crema di broccoli aglio olio e peperoncino, farcito con pane raffermo, pecorino, basilico e finocchietto”
  • Federico Comi del ristorante Osteria Brunello di corso Garibaldi a Milano per il piatto ” Cuore di verza bruciato, spuma di riso bianco, crocchette liquide di zola piccante “;
  • Valentina Chiaramonte del ristorante Fud Off a Catania con il piatto ” Spaghettone burro e acciughe”;
  • Beatrice Segoni del ristorante Il Konnubio a Firenze con il  piatto ” Crema di fagioli all’uccelletto, fagottino di cavolo nero bon bon in lardo di colonnata “.

La Sisal ha dato la possibilità di assistere gratuitamente alla finalissima del Winchef Contest fino all’esaurimento dei posti a sedere e, come c’era d’aspettarsi, moltissimi milanesi sono accorsi ( sfidando le temperature rigide come ho fatto io ) e la manifestazione ha registrato il tutto esaurito.

Angelo Troiani,chef stellato che ha condotto anche la serata finale, ha preparato un suo piatto, come consuetudine ad ogni tappa della gara, e devo proprio dire che i suoi ” Spaghetti Felicetti ” all’aglio, olio e peperoncino con gamberi, pecorino romano, mandorle a scaglie, limone e menta hanno riscosso un grandissimo ed unanime successo.

La sfida decisiva è stata su un primo piatto a libera scelta dei quattro concorrenti e devo dire che sono stati tutti bravissimi.

Davide Cianetti si è cimentato nel piatto intitolato ” Mezzo pacherò all’amatriciana“, che ho trovato “golosissimi”, anche se un po’ troppo conditi ( ma, del resto si tratta di un’amatriciana 😉 ).

Federico Comi ha preparato un superlativo “ Spaghettone pomodoro bianco ricotta bufala al lime, gambero marinato al basilico e pistacchi tostati”: il piatto mi è piaciuto tantissimo per l’accostamento dei colori e per la padronanza della tecnica dimostrata dal cuoco.

spaghetti in bianco con pomodoro e pistacchi

Valentina Chiaramonte ha proposto “Tagliatelle caprino e mandarino“: la preparazione è molto raffinata e mi piace l’idea, ma mi lascia lievemente perplessa l’accostamento dell’agrume al formaggio caprino che ha un sapore un po’ acido di per sé ( bisognerebbe assaggiarli ).

immagine di tagliatelle col caprino all'aroma di mandarino

Beatrice Segoni ha preparato ” Spaghetti patate cozze e…. caviale!!! ” un primo veramente geniale, elegante, presentato benissimo e ideale per accompagnato dallo champagne, vino dei pranzi importanti e delle grandi occasioni.

immagine di spaghetti co0n caviale, muscoli e patate

La giuria,  ( composta dal giornalista dell’Espresso Paolo Vizzari, dal critico gastronomico Alberto Rossetto, dalla vice direttrice di Italia a Tavola Clara Mennella e dal manager del ristorante “LARTE” Davide Galluccio ) ha proclamato Beatrice Segoni come vincitrice assoluta della gara.

Oltre alla riscossione del premio in denaro, un’altra grande soddisfazione attende la bravissima cuoca: il piatto vincitore sarà inserito nel menù delle sale Wincity Sisal di Roma, Milano, Catania e Firenze.

Sono d’accordo con i membri della giuria per aver scelto Beatrice Segoni come trionfatrice della finalissima dei Winchef Contest, anche se, secondo il mio parere, anche il bravissimo contendente Federico Comi poteva aggiudicarsi il primo posto a pari merito.




Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro