Salsa al dragoncello: la ricetta

Come si prepara la salsa al dragoncello: ingredienti, dosi e consigli.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

La salsa al dragoncello, o salsa all’ estragone, è una delle tipiche salse da bollito e, oltre ad essere particolarmente indicata come accompagnamento di carni lesse di vario tipo, si sposa molto bene al pesce al vapore o bollito.

Questa che propongo oggi è la salsa al dragoncello classica, originaria della tradizionale cucina francese.

Difficoltà: facile
Tempo di preparazione: 20 minuti
Calorie: 160 a porzione

Ingredienti:

25 grammi di foglie di dragoncello fresco;
80 grammi di mollica di pane;
6 cucchiai di olio extravergine di oliva;
3 spicchi d’aglio;
sale q.b;
pepe q.b;
aceto bianco di vino q.b.

Preparazione della salsa all’estragone

Spezzettate con le mani la mollica di pane e inumiditela nell’aceto.

Sbucciate gli spicchi di aglio, tagliateli a metà e togliete il germoglio che sta all’interno ( in modo da rendere l’aglio più digeribile ).

Lavate le foglie di dragoncello e asciugatele.

Strizzate, sempre con l’aiuto delle mani, la mollica di pane bagnata e tenete da parte l’aceto che ne fuoriesce.

Mettete il dragoncello, la mollica e gli spicchi d’aglio nel bicchiere del mixer con un po’ dell’aceto tenuto da parte e frullate fino ad ottenere un composto cremoso ed omogeneo.

Assaggiate e aggiustate di sale e pepe secondo il proprio gusto, mescolate ancora , trasferite la salsa al dragoncello in una ciotola, coprite con pellicola alimentare e lasciate riposare qualche ora in frigorifero o in luogo fresco.

Aggiungete poi  l’olio extravergine a filo, sbattendo con una piccola frusta a mano affinché il tutto si amalgami bene, alla salsa al dragoncello poco prima di servirla.

Per la preparazione della salsa all’estragone, l’ideale sarebbe adoperare mortaio e pestello, come si faceva una volta: dopo aver pestato aglio, dragoncello e la mollica con un po’ di aceto, si trasferisce il composto in una scodella larga, si sala, si aggiunge il pepe e si mescola energicamente per ottenere una consistenza cremosa e poi si lascia riposare e si procede come indicato sopra.

Caduta nel dimenticatoio per qualche tempo, la salsa al dragoncello è tornata in auge ultimamente e viene proposta tra le salse per bollito misto da alcuni importanti chef: a giusta ragione…..ci sta benissimo. 🙂

credit photo: Veganbaking.net for Flickr.com

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

2 commenti su “Salsa al dragoncello: la ricetta

I commenti sono chiusi.

Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro