Logo del blog

Non hai tempo, ma ti è venuta la voglia di mangiare pasta e vuoi fare ugualmente un piatto di spaghetti di veloce preparazione e sfizioso allo stesso tempo?

Ecco una ricetta ad hoc: gli spaghetti all’acciuga veloci.

Primo piatto molto facile e rapido a farsi ed equilibrato dal punto di vista nutrizionale in base ai criteri della dieta mediterranea e salutistica, gli spaghetti veloci all’acciuga sono veramente saporiti e costituiscono…..uno dei miei pasti rapidi preferiti. 🙂

La ricetta si differenzia da quella degli spaghetti alla siracusana per il fatto che in questo caso non si adopera il finocchietto selvatico e il concentrato di pomodoro e si usa il prezzemolo e il pane grattugiato al posto della mollica fresca saltata in padella, come invece si fa nella preparazione del gustoso primo piatto siciliano.

Ingredienti per 4 persone:

350 grammi di spaghetti;
4 cucchiai abbondanti di pane grattugiato;
3 cucchiai di prezzemolo tritato;
2 spicchi d’aglio;
3-4  alici sottosale ( dipende dalla dimensione e dal gusto );
olio extravergine di oliva q.b;
sale q.b.

Preparazione degli spaghetti all’acciuga e pangrattato veloci

Fai dorare in padella del pane grattugiato, girandolo continuamente con un cucchiaio di legno per fare in modo che non bruci, e poi riponilo in una ciotola a parte.

Nella stessa padella fai imbiondire uno spicchio di aglio con olio extravergine di oliva, fino a quando prenderà un leggero colore dorato ( fai attenzione a non bruciarlo ).

Metti a cuocere gli spaghetti in acqua bollente e salata.

Nel frattempo trita del prezzemolo fresco e le  acciughe sotto sale dopo averle pulite, lavate sotto il getto di acqua fredda, scolate e tamponate con la carta da cucina.

Spegni il fuoco e aggiungi il trito all’olio con l’aglio, facendo molta attenzione che l’olio non sia troppo caldo ( se l’acciuga frigge … assumerà un nauseabondo sapore di olio di fegato di merluzzo. 😉

Consiglio vivamente di levare la padella dal fuoco prima di quest’ultimo passaggio.

Quando gli spaghetti saranno cotti, scolali e versali nel piatto di portata assieme alla salsa ottenuta e mescola il tutto, controllando che anche il pane grattugiato si amalgami bene e uniformemente.

Volendo ,se ti piace il sapore piccante, aggiungi un pizzico di peperoncino in polvere.

La ricetta degli spaghetti veloci all’acciuga e pangrattato si può eseguire anche con altri formati di pasta, come, ad esempio, le linguine e le trenette: al posto delle trenette al pesto avremo così…le trenette veloci all’acciuga…. sfiziosissime allo stesso modo.  🙂

Aggiornamento del 7 maggio 2016

Spaghetti all’acciuga veloci dietetici

Anche quest’anno mi sono messa a dieta in vista della “prova costume”, ma, andando letteralmente ghiotta di questo primo piatto gustoso e molto pratico a farsi, non ho voluto rinunciarvi e lo sto cucinando in versione light con l’aggiunta di verdure ( io uso pomodoro fresco e bietoline cotte ).

A me è concesso 1 cucchiaio d’olio, verdura in quantità libera, 50 grammi di pasta ( 60 grammi se integrale ) , 30 grammi di pane, spezie e poco sale a pasto, ma se nel tuo regime dietetico non è compreso il pane in abbinamento alla pasta e il sale, evita l’ uso del pangrattato, non salare l’acqua di cottura della pasta e insaporisci il piatto con un pizzico di peperoncino o di curcuma ( ricordati che, comunque, le acciughe sono salate di per sé e questo contribuisce a rendere il piatto appetitoso ).

Se ti è permessa una minore quantità d’olio, abolisci il pangrattato e adopera l’acqua di cottura della pasta ( ti spiego in seguito come fare ).

Adotta un trucco per “fare volume”: usa gli spaghettini ( possibilmente integrali ). 😉

Nella versione dietetica del piatto è preferibile non fare soffriggere l’aglio, ma aggiungerlo, tritato assieme al prezzemolo e all’olio a crudo solo alla fine ( l’aglio crudo è più digeriblie di quello cotto e puoi anche levargli il germoglio interno per renderlo più leggero ).

Se non hai le bietole bollite a disposizione o non hai tempo per farle cuocere, puoi benissimo evitare d’inserirle tra gli ingredienti: io le metto perché ci stanno bene e “fanno massa” ( se non dispongo di erbette lesse a volte aggiungo della scarola cruda a pezzetti, ma….è un mio gusto personale 🙂 ), ma la loro mancanza non pregiudica certo la buona riuscita degli spaghetti alle acciughe light.

Preparazione degli spaghetti all’acciuga dietetici

Ingredienti per 4 persone:

200 grammi di spaghetti o spaghettini ( possibilmente integrali );
4 pugnetti di erbette bollite ( facoltativo );
1 o 2 pomodori maturi ( a seconda della dimensione );
2 cucchiai rasi di pangrattato (facoltativo );
3-4 cucchiai di prezzemolo tritato;
2 spicchi d’aglio ( secondo il proprio gusto );
2 cucchiai di olio evo;
sale q.b ( facoltativo );
curcuma o peperoncino in polvere q.b.

Preparazione

Fai un trito col prezzemolo, le acciughe ( precedetemente pulite, ridotte a filetti e lavate ) e l’aglio e tienilo da parte.

Riduci a pezzetti le bietole bollite e  il pomodoro e tieni da parte anche questi 2 ingredienti.

Fai tostare leggermente il pangrattato in una padella antiaderente e poi spegni il fuoco ( facoltativo ).

Cuoci in acqua bollente salata ( non aggiungere il sale se la tua dieta lo esclude tassativamente ) gli spaghetti e scolali appena sono molto al dente ( pare che la pasta al dente abbia un indice glicemico più basso di quella cotta a lungo e faccia ingrassare di meno ), tenendo da parte un po’di acqua di cottura.

Versa gli spaghetti scolati nella padella contenente il pangrattato tostato ( o in una vuota se devi limitare le calorie ), aggiungi un pò’ d’acqua di cottura della pasta, il pomodoro, le bietole, il trito di alici, prezzemolo e aglio, 1 cucchiaio di olio evo, il peperoncino o la curcuma e fai saltare brevissimamente, mescolando col cucchiaio di legno per fare amalgamare bene il tutto.

Se devi aggiungere meno olio, aumenta un po’ la quantità d’acqua di cottura, fai saltare con gli altri ingredienti la pasta ( mescolando per fare in modo di condirla uniformemente ) e aggiungi un filo d’olio solo all’ultimo, prima di mescolare un ultima volta e servire gli spaghetti in tavola ben caldi.

Gli spaghetti all’acciuga light sono altrettanto buoni di quelli con molto pagrattato e olio: se ti abitui a condire poco la pasta con ingredienti freschi e di buona qualità, è molto probabile che continuerai a cucinarli velocemente in questa versione anche quando non sarai a dieta. 🙂

credit photo: Di andrewmalone – www.flickr.com, CC BY 2.0.

Last edit:


There are no comments yet, why not be the first

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbero interessare