Euroflora 2018 trasforma i Parchi di Nervi di Genova in un tripudio di fiori e arte

Euroflora 2018 sta per iniziare: cosa è la più importante manifestazione florovivaistica europea, dove e come si svolge quest'anno, eventi in programma e orari, come acquistare il biglietto e raggiungere i Parchi di Nervi nel levante genovese.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Dal 21 aprile al 6 maggio 2018 si terrà a Genova l’undicesima edizione di Euroflora, la più importante e attesa delle manifestazioni floralies europee, nella splendida e affascinante location dei Parchi e dei Musei di Nervi in un formato prestigioso di grande suggestione e altamente innovativo.

Euroflora 2018 sarà aperta al pubblico in tali date dalle 9 del mattino alle 19,30 di sera.

Durante l’evento, grazie al contributo di oltre 250 professionisti del verde e del florovivaismo e artisti, il più esteso dei parchi affacciati sul Mediterraneo e considerato da molti uno dei luoghi più belli del mondo sarà trasformato in un vero e proprio scrigno di tesori botanici e artistici.

Cosa è Euroflora e dove si svolge nel 2018

L’esposizione internazionale del fiore e della pianta ornamentale è un evento unico nel suo genere che si ripete ogni 5 anni dal 1966 e che da allora costituisce un’esperienza coinvolgente ed immersiva assolutamente da non perdere per appassionati e non che potranno godere dell’impareggiabile spettacolo di fiori e piante e del tripudio di colori e profumi in un contesto prestigioso e ricco di fascino affacciato sul mare.

Per la prima volta, infatti, la manifestazione si svolgerà su 86.000 metri quadrati e in 5 chilometri di percorsi tra ville e giardini dell’irripetibile scenario dei Parchi di Nervi, complesso naturalistico-storico dal valore incalcolabile dove rare piante tropicali ed esotiche di interesse monumentale si uniscono alla tipica vegetazione mediterranea.

Tale complesso di ispirazione romantica, occupante una superficie totale di 9 ettari e realizzato tra il Settecento e l’Ottocento, è costituito da un insieme di diversi parchi contigui di antiche abitazioni patrizie un tempo private e appartenenti adesso al Comune di Genova che le ha trasformate in strutture museali, mentre le zone verdi sono state adibite a giardini pubblici.

Tunnel di rose fiorite al Roseto dei parchi di Nervi

Tra questi, l’importante Roseto, in cui sono presenti ben 200 varietà di rose e famoso al mondo per le sue spettacolari fioriture primaverili, dove, in occasione di Euroflora 2018, una serra storica è stata allestita per la coltivazione del basilico, mentre mostre e decorazioni floreali verranno ospitate all’interno dei musei limitrofi in occasione dell’evento.

Nel progetto di Euroflora di quest’anno, a cui partecipano numerosissimi floricoltori e vivaisti italiani e internazionali di importanza mondiale, partner istituzionali, architetti, paesaggisti, professionisti a appassionati di decorazione floreale, esperti del settore florovivaistico, studiosi, organizzatori, allestitori e tante altre figure professionali, Terra, Aria, Acqua e Fuoco sono i 4 elementi naturali rappresentati negli altrettanti ” quadri ” da scoprire in crescente stupore durante la visita al percorso principale, in cui i visitatori potranno godere di un vero e proprio spettacolo fiorito e di scenografie vegetali che giocano sapientemente con colori e forme dei materiali naturali.

Le scenografie, all’interno delle quali saranno presenti installazioni artistiche di qualificati autori di fama internazionale e in cui circa 500.000 fiori di colori diversi formeranno maestose composizioni contrastanti con il verde di varie tonalità dei prati e degli alberi secolari, si espanderanno nei parchi nerviesi, dando vita a un paesaggio in fiore con lo sfondo del mare di straordinaria bellezza e fascino.

Lago delle ninfee allestito per Euroflora 2018

Ad accogliere il pubblico sarà il quadro ” Welcome ” seguito da ” Red Wave”, costituito da affascinanti distese di fiori di colore rosso contrastante con il verde dell’erba dell’immenso prato, e dal suggestivo e romantico Lago delle Ninfee.

Le scenografie floreali saranno  integrate da installazioni artistiche di qualificati autori di fama internazionale, come il bretone Alain Micquiaux, lo “scultore del vento”che ha lavorato al tema dell’aria proponendo al pubblico “Bouquet des Coquelicots” invitandolo a sognare con il suo quadro aereo di altissimi papaveri ( simboli di Morfeo, dio mitologico dei sogni)  al vento all’interno del Labirinto.

Il quadro dedicato alla Terra sarà integrato da” Capsica red light “, opera firmata da Giuseppe Carta e già esposta con grandissimo successo alla Biennale di Venezia e in Cina in cui dei peperoncini, emergendo dal terreno nella loro rossa magnificenza, catturano la luce e la riflettono all’intorno pervadendo lo spazio circostante di molteplici suggestioni.

La piccola cappella sconsacrata vicino alla Gam sarà sede delle composizioni di orchidee di coltivazione ligure, mentre all’interno della Galleria di Arte Moderna i visitatori potranno ammirare i fiori di produzione ligure, tra i quali i famosi anemoni, ranuncoli, garofani, rose e papaveri e girasoli dei vivaismo locale, oltre alla famosa margherita “Italia” dal fiore bianco, coltivata in vaso e, assieme all’elleboro ” Francesco” ( chiamato così in onore dell’attuale Papa), frutto della ricerca dell’Istituto Regionale della Floricoltura di Sanremo.

Piantina per orientarsi nella visita di Euroflora

Ai visitatori sarà consegnata una piantina dettagliata ed ognuno potrà decidere i propri percorsi secondo le  preferenze e ispirazioni personali alla scoperta di una Euroflora esperienziale e volutamente progettata per tutti e senza barriere architettoniche in cui le persone potranno seguire quelli di maggiore interesse tra Euroflora esperienza visiva, Euroflora esaltazione della natura, Euroflora via dei profumi ed Euroflora danza di note musicali e di fiori.

Le visite guidate, dalla durata di circa 1ora e 1/2, di Genova Experience in italiano, francese ed inglese, condotte da guide naturalistiche, sono programmate per tutta la durata della manifestazione per ben 4 appuntamenti al giorno (10:30-12:30-14:30-16:30 con ritrovo all’ingresso principale dei Parchi di Nervi) ed hanno un costo di 10 euro, mentre sono scontate a 8,50 euro per possessori di convenzioni e coupon e per gruppi di almeno 20 partecipanti.

Allestire Euroflora all’interno dei parchi e dei Musei di Nervi rappresenta un vero e proprio salto di qualità dell’evento 2018, non solo sotto l’aspetto paesaggistico, ma anche per il fatto che le opere artistiche custodite nella Galleria di Arte Moderna, nella Wolfsoniana e  nelle Raccolte Frugone saranno fonte di ispirazione per decorazioni  floreali create da maestri fioristi in modo che il pubblico possa assistere allo spettacolo meraviglioso del dialogo tra opere d’arte e composizioni vegetali, in cui colori, forme e tematiche si rincorrono rendendo ancora più forte il fascino di quadri, sculture e ambienti.

In tale manifestazione Genova diventa sede di quelle che si possono definire “Olimpiadi verdi “, in cui sono previsti ben 240 concorsi organizzati per fare conoscere e premiare le migliori eccellenze dei settori del verde e del paesaggio.

Grazie alla collaborazione dell’Associazione Italiana Architettura del Paesaggio (AIAPP), in questa undicesima edizione di Euroflora ai tradizionali concorsi si è aggiunto “Meraviglia nei Parchi“, sfida riservata ad architetti, progettisti, paesaggisti e creativi del verde.

Saranno 17 in tutto i giardini selezionati (10 realizzati da professionisti, 3 dalla categoria under 25  e 4 i progetti fuori concorso che sono stati invitati a partecipare) e a decretare il progetto vincitore sarà una giuria composta dai massimi esperti del settore.

Il montepremi dei concorsi, suddivisi in concorsi di onore, tecnici e di estetica e le cui giurie saranno composte dagli esperti del settore più qualificati,  ammonta a 133.700 euro (informazioni e regolamenti sono reperibili a questo link).

Ospite di onore di questa edizione dell’evento sarà Pechino 2019, esposizione internazionale di orticoltura alla quale sarà riservato un ampio spazio presso l’ingresso principale.

Euroflora 2018 non interesserà solo Nervi, ma, grazie alle iniziative di EurofloraWeeks ( l’elenco completo degli eventi  che si terranno nel Capoluogo Ligure e nei dintorni è consultabile qui e su VisitGenoa), verrà vissuta in tutta la città da abitanti e visitatori grazie a promozioni speciali, spettacoli ed eventi che si svolgeranno in tutta Genova.

Per chi sarà in possesso del biglietto di Euroflora 2018 sarà anche possibile entrare gratuitamente al Parco monumentale botanico di Palazzo Rocca di Chiavari.

Il programma di Euroflora 2018 è vastissimo e, non potendo citare tutto quello che avverrà in questa presentazione generale dell’evento, mi riservo di pubblicarne qui il link appena sarà disponibile con le indicazioni precise di giorni e orari.

Come nelle precedenti edizioni della floriales, i visitatori avranno a disposizione una ricca mostra-mercato aperta al pubblico, dove potranno acquistare a prezzi ragionevoli piante fiorite e non di tutti i tipi e anche di varietà difficilmente reperibili altrove.

In occasione della manifestazione del florovivaismo i visitatori avranno a disposizione un ampio ventaglio di offerte gastronomiche lungo tutto il percorso: potranno scegliere dal mangiare di strada ligure al gelato di Grom e alla cena elegante nel ristorante diretto dallo chef stellato Ivano Ricchebono.

Piatti di insalata capponadda ligure

Nella preparazione delle specialità proposte saranno preferibilmente impiegate materie prime regionali selezionate  con cura e prodotte nel rispetto dell’ambiente.

Bambini piccoli e ragazzini potranno divertirsi in una area giochi a loro dedicata ed a loro è riservata una sorpresa mantenuta segreta dagli organizzatori fino all’apertura ufficiale della manifestazione.

Anche le persone con problemi di deambulazione potranno visitare Euroflora in tutto comfort, per il fatto che sarà allestito presso la Galleria di Arte Moderna ( via Capulungo 3) un servizio gratuito di noleggio di motorini elettrici a 4 ruote e di carrozzelle manuali gestito dalla cooperativa ONLUS La Cruna e sponsorizzato da Zenitiva e dalle Farmacie Comunali Genovesi (si può prendere contatto con il il Mobility Point e prenotare gli ausili telefonando al numero 329 1386790 o scrivendo a turismopertutti@lacruna.it).

Il percorso principale di Euroflora, la cui partenza è all’ingresso di via Eros da Ros e che si svolge prevalentemente in piano, è stato studiato per essere accessibile per tutti e per le persone disabili o con motilità ridotta sarà pubblicata sul sito e distribuita in loco una cartina con la planimetria e indicazioni riguardanti le percentuali di pendenza per i diversi tratti del percorso.

Insomma, Euroflora 2018 è stata pensata e realizzata per tutti e in modo che ognuno possa trarre dalla visita la massima soddisfazione secondo le proprie esigenze e preferenze personali.

Costo e modalità di acquisto dei biglietti di Euroflora 2018

I biglietti di Euroflora 2018, validi per un giorno e comprensivi dell’utilizzo gratuito di navette e treni nella tratta ferroviaria metropolitana compresa tra Voltri e Nervi per raggiungere la manifestazione e farne ritorno, hanno un costo di 23 euro ciascuno, ma per i bambini fino a 8 anni l’ingresso è gratuito, mentre per i ragazzini di età compresa tra i 9  e i 16 anni è previsto uno sconto a 16 euro.

Gli invalidi al 100% avranno diritto, previa verifica dei requisiti, a 1 biglietto di ingresso gratuito per loro e per l’eventuale accompagnatore che potranno ricevere direttamente recandosi il giorno stesso della visita presso il Welcome Desk all’ingresso Stazione e a quello di via Capolungo presso la Galleria di Arte Moderna.

Coloro la cui disabilità è compresa tra il 67% e il 99% avranno diritto a un biglietto ridotto dal costo di 16 euro acquistabile su www.vivaticket.it .

Biglietto scontato a 21 euro per i gruppi con almeno 25 partecipanti, mente l’accompagnatore potrà usufruire dell’ingresso gratuito alla manifestazione.

I biglietti, la cui disponibilità è limitata nel numero di 20.000 al giorno, possono essere acquistati, indicando la data esatta della visita, in prevendita online su www.euroflora2018.it e nei punti vendita Vivaticket Best Union.

Inoltre sarà possibile acquistarli presso il punto IAT del Porto Antico di Genova fino al 6 maggio e in piazzale Kennedy presso la biglietteria della Fiera di Genova fino al 20 aprile.

Come raggiungere Euroflora 2018

Euroflora sarà raggiungibile solamente con mezzi pubblici e gli organizzatori suggeriscono di servirsi del treno, il modo più comodo per arrivare ai Parchi di Nervi.

 Come arrivare in treno

Coloro che saranno in possesso del biglietto di Euroflora potranno usare gratuitamente questo mezzo di trasporto in tutta l’area metropolitana compresa tra le stazioni di Genova Voltri e quella di Genova Nervi che dista solo 150 metri dall’ingresso principale della manifestazione.

La frequenza dei convogli tra Genova Brignole e Nervi e ritorno sarà di circa 15 minuti negli orari di apertura di Euroflora sia nei giorni feriali sia nei festivi.

 Come arrivare in autobus

Le linee 17 e 15 degli autobus collegano il centro della città con il Comune di Nervi (il percorso è calcolabile qui), ma il capolinea in tale località del Levante non sarà vicino alla Piazzetta centrale come di consueto, ma all’inizio di via Oberdan e, quindi, i visitatori dovranno fare un bel pezzo di strada a piedi se decideranno di servirsi delle autolinee urbane.

Come arrivare con il taxi

Con tale mezzo sarà possibile arrivare in prossimità degli ingressi di Euroflora e ripartire dalle aree temporanee di posteggio create in occasione della manifestazione.

I conduttori di taxi genovesi stanno definendo in questi giorni le tariffe fisse dei percorsi principali e sarà possibile consultarle prima dell’avvio di Euroflora sul sito di Radio Taxi, www.5966.it.

Chiamando il numero di telefono 010.5966 ( sempre di RadioTaxi Genova) sarà possibile assicurarsi mezzi idonei al trasporto di handicappati e di persone con difficoltà motorie.

Come arrivare in automobile

Ai visitatori di tutte le provenienze che desiderano raggiungere la città in macchina si consiglia uscire al casello di Genova-Est e di lasciare l’automobile nel parcheggio di piazzale Kennedy in zona Fiera.

Presso il piazzale sarà allestito un servizio di navetta gratuita che lo collegherà alla vicina stazione ferroviaria di Genova Brignole, dove coloro che saranno in possesso del biglietto d’ingresso alla floriales potranno prendere il treno che li porterà all’evento senza dover sostenere alcun costo.

Il ticket giornaliero del parcheggio ha un prezzo di 10 euro.

Per coloro che provengono dall’autostrada A12 verranno allestiti 290 parcheggi a con tariffa di 7 euro al giorno a  Recco, cittadina del Levante Ligure collegata a Nervi con il treno, i taxi e gli autobus dell ATP ( per informazioni è possibile consultare https://www.comune.recco.ge.it/hh/index.php e https://www.atpesercizio.it/cartina2.php?sez=ST ).

Come arrivare in bus turistico

L’area riservata alla sosta dei pullman turistici è in corso Europa, poco distante dall’uscita autostradale di Genova-Nervi, ed è composta di 147 stalli dal costo giornaliero di parcheggio bus di 50 euro e collegata all’ inizio di via Oberdan a Nervi con servizio navetta gratuito.

Ulteriori stalli saranno disponibili in piazzale Kennedy (in questo caso si consiglia di uscire dall’autostrada a Genova-Est) con servizio navetta gratuito per la stazione di Genova Brignole.

Il parcheggio dei pullman comporta, anche in questo caso, un esborso di 50 euro al giorno.

Come arrivare in camper

Per chi arriva in camper sarà allestito un parcheggio, sempre in piazzale Kennedy e con servizio navetta gratuito per Brignole, dal costo giornaliero di 20 euro, ma è tassativamente proibita qualsiasi attività di campeggio.

Come arrivare in battello

Solo in condizioni meteo favorevoli e giudicati tali dai conduttori dei mezzi natanti, sarà allestito un collegamento via mare tra calata Mandraccio del Porto Antico di Genova e il porticciolo di Nervi con partenza alle ore 10.00 e alle 14.00 con ritorno da Nervi previsto alle 18:00.

Le partenze si effettueranno con il raggiungimento di un numero minimo di passeggeri paganti e la tariffa del trasporto via mare andata e ritorno sarà di 15 euro per gli adulti  (10 euro per sola andata) e di 10 euro per bambini dai 5 ai 14 anni.

Ai visitatori sarà data, inoltre, la possibilità di proseguire per le 3 note località turistiche di Portofino, San Fruttouso e Camogli.

Eventuali sospensioni/variazioni del servizio verranno comunicate nel quadro orari del punto d’imbarco al Porto Antico e non è previsto alcun indennizzo o risarcimento per ritardi e sospensioni (anche parziali) dovuti  a condizioni meteo-marine non favorevoli e a forza maggiore, qualunque siano le cause.

Facilitazioni per l’arrivo di disabili e persone con ridotta mobilità

Oltre alle facilitazioni predisposte per i visitatori disabili e indicate nella prima parte di questo post, per i portatori di handicap al punto di arrivo di autobus e navette all’inizio di via Oberdan ci sarà un veicolo attrezzato Anpas e gestito da volontari della Protezione Civile che li porterà all’ingresso riservato di via Capolungo ( Galleria di Arte Moderna) in prossimità del Mobility Point.

Collegamenti attrezzati e prenotabili almeno 12 ore prima contattando la Sala Blu sono stati predisposti per chi arriva in treno.

Il servizio di Radio Taxi, sempre su prenotazione al numero 010. 5966 è in grado di fornire mezzi adatti al trasporto di disabili e di coloro che hanno difficoltà motorie.

Per le persone disabili che arrivano in macchina, sia guidatori che accompagnati, in possesso di contrassegno saranno riservati posti auto in via Capolungo, in via Casotti e in viale Franchini.

Ringrazio Giusi Feleppa, gentilissima addetta stampa della manifestazione, per le informazioni e il materiale fornitomi per la stesura di questo post e auguro una buona permanenza a Genova ai lettori che decideranno di essere presenti all’imperdibile festa di fiori ed arte che sarà Euroflora 2018 e partecipare ai tanti eventi collaterali previsti in città.

Credit photo roseto: Wikimedia.org by Graziella taibi

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro