Confettura di pomodori rossi agrodolce: la ricetta

Ricetta per preparare l' agrodolce confettura di pomodori rossi con consigli per fare al meglio questa originale e versatile marmellata.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

La confettura di pomodori rossi può essere usata come ingrediente per preparare vari dolci, ma può anche essere un originale ed indovinato accompagnamento da servire assieme a un piatto di formaggi misti e la si può anche abbinare a carni arrosto o cotte al forno.

Personalmente, ma si tratta di una mia preferenza, sono solita portarla in tavola con le carni bianche, mentre per quelle rosse preferisco salse e intingoli dal sapore più deciso e un po’ piccante come, ad esempio, la confettura di ribes speziata o la senape nelle sue molteplici varianti.

Chi ama i sapori agrodolci potrà anche presentare questa particolare conserva a base di pomodori tra le salse d’accompagnamento al bollito( io la servo spesso con la lingua lessa e la gallina bollita ).

Se volete ottenere una marmellata di pomodori vera e propria al posto della classica confettura…… potete passare i pomodori al passaverdura. 🙂

Questa ricetta prevede l’uso di pomodori esclusivamente rossi, mentre procedo in modo differente quando adopero quelli verdi.

Mi riprometto di aggiornare presto questo post con le indicazioni per la realizzazione dell’altrettanto gustosa conserva dolce di pomodori verdi.

Il rum può essere sostituito con un altro liquore dal gusto secco.

La ricetta classica della confettura di pomodoro prevede l’eliminazione dei semi, ma io, amando le consistenze un pò granulose di conserve e marmellate, non li levo e li lascio di proposito per dare “spessore” alla preparazione ( mentre li elimino nella confettura di pomodori verdi ).

Ma anche questo è un mio gusto personale: se avete dei dubbi e preferite procedere nel modo tradizionale, vi consiglio di toglierli, almeno per le prime volte che proverete la ricetta.

Ingredienti:

  • 1 chilo di pomodori sodi e maturi;
  • 1 limone succoso;
  • 600 grammi di zucchero.

Preparazione della confettura agrodolce di pomodori rossi

Levate il picciuolo ai pomodori, passateli sotto il getto d’acqua per eliminare residui chimici e polvere, scottateli in acqua bollente per 1 minuto ed eliminate poi la buccia.

Fateli a pezzi, tritateli grossolanamente e metteteli in una pentola di acciaio inox o con l’interno rivestito di smalto ( evitate di adoperare quelle di alluminio, materiale incompatibile con l’acidità intrinseca dei pomodori ).

Fate cuocere a fiamma bassa fino a quando il composto inizierà ad addensarsi leggermente.

Aggiungete, a questo punto, lo zucchero e continuate la cottura, col fuoco al minimo e mescolando col cucchiaio di legno, per circa 2 ore.

La confettura ( o marmellata, se avete passato i pomodori al passaverdura ) sarà pronta quando, prelevandone una piccola parte con un cucchiaio e lasciandola sgocciolare, la si vedrà colare lentamente a gocce.

Togliete la pentola dal fuoco,aggiungete il succo di limone filtrato e mescolate ancora.

Versate la confettura ottenuta in vasi di vetro sterilizzati e avvolti in canovacci da cucina e lasciate che si raffreddi, senza tappare i contenitori.

Aggiungete infine il rum, chiudete ermeticamente i vasi con tappi nuovi ( perfettamente puliti e asciutti ) e conservate la confettura di pomodori rossi in un luogo asciutto, fresco e, possibilmente, al buio.

Confettura di pomodori anche con il pesce:

credit photo: cristina.sanvito for Flickr.com

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro