Bienenstich: la torta tedesca

Come preparare il Bienenstich, dolce tedesco della città di Magonza con crema e mandorle.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Il Bienenstich, tipica torta della cucina tedesca farcita di crema e guarnita con lamelle di mandorle, è stata cucinata per la prima volta a Magonza, città sul Reno.

Il nome significa “puntura d’ape” e si dice che fu attribuito alla preparazione dal fatto che un’ape, attratta dal miele, punse il cuoco che lo stava preparando.

Una leggenda racconta anche che gli abitanti di Magonza cacciarono i nemici usando gli alveari come bombe e che il Bienenstich fu creato dai cuochi del luogo per festeggiare la vittoria.

La preparazione di questo buonissimo dolce tedesco è abbastanza laboriosa, ma…..ne vale la pena. 🙂

Ingredienti per una torta per 8-10 persone:

630 grammi di latte;
210 grammi di zucchero semolato;
330 grammi di farina ;
150 grammi di panna fresca;
5 tuorli d’ uovo;
1 uovo intero;
80 grammi di mandorle tagliate a lamelle;
90 grammi di burro più il necessario per ungere l’interno della tortiera;
15 grammi di lievito naturale di birra;
30 grammi di amido di mais;
1 baccello di vaniglia;
2 cucchiai di miele q.b;
sale q.b.

Preparazione del Bienenstich

Fate intiepidire 100 grammi di latte,  scioglietevi dentro il lievito di birra, aggiungete 300 grammi di farina, 60 grammi di zucchero, 1 uovo intero e un tuorlo, 70 grammi di burro ammorbidito in precedenza, una presa di sale fino e impastate il tutto fino a che il composto sarà omogeneo e amalgamato molto bene.

Fate poi fare la lievitazione, lasciando la pasta, coperta con un canovaccio da cucina inumidito, a riposare per  1 ora.

Mettete a scaldare 500 grammi di latte assieme al baccello di vaniglia aperto per il verso lungo.

Nel frattempo sbattete in una ciotola capiente 4 tuorli d’uovo con l’amido di mais, 30 grammi di farina e 90 grammi di zucchero.

Una volta che il latte è giunto a bollore, filtratelo col colino e versatelo nella ciotola contenente il composto sbattuto.

Mescolate, trasferite il tutto in un pentolino, fate rifare il bollore e lasciate cuocere per 3-4 minuti circa, mescolando col cucchiaio di legno fino all’ottenimento della crema pasticcera, che farete raffreddare.

Imburrate e infarinate uno stampo per torte a cerniera, versatevi dentro l’impasto lievitato e lasciate riposare per 3/4 d’ora.

Preriscaldate il forno, infornate lo stampo e fate cuocere il Bienenstich per 10 minuti a 180 gradi.

Nel frattempo, sciogliete sul fuoco in un pentolino 2 cucchiai di miele assieme a 2 cucchiai di miele e, quando comincia il bollore, aggiungete 20 grammi di burro, 25 grammi di latte e le mandorle tagliate a lamelle.

Mescolate il tutto e fate attenzione a non fare colorire lo sciroppo.

A questo punto arriva la parte difficile della preparazione: bisogna spalmare lo sciroppo al miele e alle mandorle sulla superficie del Bienenstich molto velocemente e rimanendo sullo sportello del forno, per evitare che il dolce si afflosci al centro.

Poi cuocete ancora la torta nel forno per 10-15 minuti, sfornate e lasciate che si raffreddi completamente.

Fate montare 150 grammi di panna e mescolatela con la crema pasticcera, girando molto delicatamente col cucchiaio di legno.

Tagliate la torta a metà, facendo molta attenzione a non farla rompere, e, una volta aperta, farcitela con la crema a base di panna e crema pasticcera.

Lasciate riposare in frigorifero per un tempo di almeno 2 ore, prima di portare in tavola il Bienenstich per la gioia dei vostri ospiti. 🙂

 

 

 

 

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

2 commenti su “Bienenstich: la torta tedesca

I commenti sono chiusi.

Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro