Arrosto di maiale al latte

L'arrosto di maiale al latte è un piatto economico, saporito e raffinato allo stesso tempo: la ricetta con consigli per la preparazione della salsa.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

L’arrosto al latte è un  secondo piatto tipicamente italiano e particolarmente amato da grandi e piccoli: l’aggiunta del latte gli conferisce un sapore particolarmente delicato e permette di ricavare dal fondo di cottura una salsa d’accompagnamento gustosa e raffinata.

Si possono impiegare diversi tipi e tagli di carne in questa preparazione, ma il mio preferito è, senza ombra di dubbio, l’arrosto di maiale al latte, economico e…..golosissimo. 🙂

Tempo di preparazione: 10 minuti
Cottura: 1 ora

Ingredienti per 6 persone:

1 chilo e 1/2 di carne di maiale disossata (lombata, fesa o filetto);
1 testa d’aglio;
1 litro di latte fresco intero;
noce moscata grattugiata q.b;
sale q.b;
pepe q.b.

Preparazione dell’arrosto di fesa di maiale al latte

Vi consiglio di farvi legare la fesa di maiale dal macellaio al momento dell’acquisto e di cucinarla il prima possibile, in quanto la carne suina prende un odore forte anche dopo poco tempo di conservazione.

Ponete l’arrosto in un tegame capiente (adatto alla cottura in forno), disponendogli attorno tutti gli spicchi  contenuti nella testa d’aglio, senza levare loro la pelle.

Unite tanto latte quanto ne occorre per coprire l’altezza della carne a 3/4.

Aggiustate di sale e di pepe e insaporite con la polvere di noce moscata grattugiata al momento.

Accendete il forno, tarando la temperatura a 200° e, mentre questo comincia a riscaldarsi ( impiegherà 20 minuti circa ), mettete il tegame sul fornello a fiamma dolce e portate a bollore.

Non appena questo si alzerà, girate l’arrosto di maiale nel latte bollente e infornate la casseruola.

Lasciatela dentro al forno per circa 1 ora, avendo l’attenzione di sorvegliare la cottura e controllare che il latte non fuoriesca dal tegame.

Rigirate l’arrosto per 4 volte, evitando di bucarlo col forchettone (usate le apposite palette o 2 grossi cucchiai).

Quando il latte avrà assunto una consistenza cremosa e si sarà ridotto circa alla metà di volume, spegnete il forno, coprite col coperchio e lasciate riposare l’arrosto di maiale all’interno per ulteriori 19-15 minuti ( non di più).

Mettete poi l’arrosto su un tagliere di legno, liberatelo dallo spago da cucina e fatelo a fette, che sistemerete sul piatto di servizio preriscaldato e terrete in caldo.

Passate il fondo di cottura al colino, premendolo delicatamente per fare uscire tutto il liquido.

Poi sbattete la salsa al latte ottenuta con la forchetta per renderla più omogenea possibile e mettetela in una salsiera che porterete in tavola.

Non spaventatevi per la quantità d’aglio prevista nella ricetta: alla fine, dopo essere stati filtrati, gli spicchi si saranno trasformati in una cremina che darà all’arrosto di maiale al latte un gusto saporito e delicato nello stesso tempo.

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro