Lasagne pasticciate alla bolognese al forno: la ricetta semplificata

Le lasagne pasticciate cotte al forno sono un goloso piatto tipico bolognese della domenica e noto in tutto il mondo: la mia ricetta per accorciare i tempi di preparazione.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Non so se capita anche a te, ma a me basta solo vedere un’immagine di lasagne al forno, che siano al sugo, in bianco, vegetariane o cucinate ” in tutte le salse“, e subito mi viene l’acquolina in bocca.

Quella che ti propongo oggi è la ricetta in versione modernizzata delle squisite lasagne pasticciate alla bolognese, piatto rinomato per eccellenza della cucina emiliana e tipico di Carnevale, di Pasqua e dei pranzi della domenica.

La ricetta tradizionale prevede rigorosamente l’uso di lasagne fatte a mano in casa, ma il tempo a disposizione è sempre poco ed io adopero quasi sempre le lasagne all’uovo che trovo già pronte nei negozi di pasta fresca o quelle del Pastificio Rana, facilmente reperibili presso i punti vendita della grande distribuzione.

Ma, se hai tempo e voglia, ti consiglierei di fare le lasagne in casa almeno una volta, anche se in questo modo il piatto diventa veramente lungo da preparare, per poter provare cosa  sono le ” vere ” lasagne pasticciate alla bolognese.

In questa mia versione velocizzata adopero, come scrivevo sopra, quelle già pronte, ma puoi seguire le indicazioni del post su come fare le lasagne a mano o con la macchinetta per la pasta.

Ne vale proprio la pena. 😉

Se vuoi semplificare ancora di più la ricetta, puoi anche impiegare la salsa besciamella già pronta del supermercato.

La preparazione del piatto della domenica, che può essere consumato sia come primo sia come pasto unico (è molto energetico e, accompagnato da verdure cotte o crude, diventa anche  equilibrato dal punto di vista nutrizionale) non presenta particolari difficoltà, ma bisogna sorvegliare con costanza la cottura del ragù e aggiungere liquido bollente ogni volta che il sugo tende ad addensarsi troppo.

I segreti per fare in modo di ottenere un ragù alla bolognese superlativo? Usa carne di maiale e di vitellone in parti uguali e fai la cottura nella terracotta.

Esecuzione della ricetta: media difficoltà

Tempo occorrente: 2 ore e 30 minuti (cottura 2 ore e 20 minuti)

Ingredienti per una teglia da 6 persone:

500 grammi di lasagne di pasta fresca all’uovo già pronte
1 carota
1 gambo di sedano
1 cipolla
1 spicchio di aglio
800 grammi di carne macinata di manzo e di maiale (metà e metà)
1 fetta di pancetta da 100 grammi
800 millilitri di passata di pomodoro
1 pugno di funghi porcini essiccati
1 bicchiere scarso di vino bianco secco
olio extravergine di oliva q.b
noce moscata q.b
Parmigiano Reggiano grattugiato q.b
pepe q.b
sale q.b

Per la besciamella:

100 grammi di farina
1 litro di latte
100 grammi di burro
noce moscata q.b
sale q.b

Preparazione delle lasagne pasticciate alla bolognese secondo la ricetta semplificata

Metti i funghi secchi in una piccola ciotola, ricoprili con acqua tiepida e lasciali ammorbidire per una quindicina di minuti.

Metti a scaldare del brodo (o della semplice acqua se vuoi rendere il ragù meno pesante) che ti servirà ben caldo per allungare il sugo durante la lunga cottura.

Pulisci le verdure, sciacquale, asciugale e, tranne l’aglio che userai spellato e intero, tritale con la mezzaluna sul tagliere.

Taglia la pancetta a piccoli dadini.

Trasferisci il battuto, la pancetta e l’aglio in una casseruola di coccio, aggiungi in po’ di olio e di acqua e fai soffriggere  a fuoco basso e con il coperchio.

Appena la cipolla sarà diventata trasparente, aggiungi la carne e i funghi strizzati e tagliati grossolanamente, mescola il tutto, alza la fiamma e fai ancora soffriggere brevemente.

Sfuma con il vino e fallo evaporare; poi aggiungi la passata di pomodoro e insaporisci con la noce moscata grattata, un pizzico di pepe macinato al momento e il sale fino.

Fai cuocere il ragù bolognese, coperto e a fiamma bassissima, per 2 ore circa, sorvegliandolo spesso ed aggiungendo brodo o acqua bollente (qualunque sia l’elemento liquido che aggiungerai, deve essere ben caldo per fare in modo che la cottura non venga interrotta) se tendesse ad attaccare al fondo della casseruola di terracotta.

Nel frattempo, passa alla preparazione della béchamel ( puoi anche fare la salsa nella macchina del pane senza doverla mescolare per tutto il tempo) facendo sciogliere il burro in un pentolino a fiamma bassissima, al quale incorporerai la farina e poi il latte bollente a piccole dosi e mescolando in continuazione con il cucchiaio di legno per evitare la formazione di grumi.

Cuoci la salsa besciamella per 15 minuti dall’inizio del bollore, senza mai abbandonarla e condendola con la noce moscata, il pepe in polvere e il sale.

Cuoci poi anche le lasagne in abbondante acqua bollente salata, scolale con l’aiuto di una schiumarola, trasferiscile su un canovaccio da cucina pulito e disposto su una superficie piana e lascia che si raffreddino.

Poi ungi con il burro l’interno di una pirofila da forno capiente e inizia con il foderare il fondo con uno strato di lasagne, che condirai con il sugo e una generosa spolverata di Parmigiano Reggiano grattugiato.

Continua in questo modo fino a quando avrai esaurito gli ingredienti.

Poi versa la besciamella sull’ultimo strato, lisciandone delicatamente la superficie con l’aiuto di una lama per livellarla e farla penetrare bene.

Infine, cospargi il pasticcio di lasagne con fiocchetti di burro e passalo in forno a calore moderato fino a quando si sarà formata una pellicola dorata in sommità.

Servilo poi in tavola con un vino rosso locale come il Lambrusco Nero.

Puoi conservare le lasagne pasticciate alla bolognese chiuse in un contenitore ermetico in frigorifero per 3 giorni o in congelatore per 1 mese, scaldandole nel forno al momento dell’effettivo consumo.

Se, come me, ami le lasagne cucinate in tutti i modi, dai un’occhiata anche a:

Credit photo intestazione: Pixabay.com by GutundTasty

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro