Coniglio con le olive

Ricetta per la preparazione del coniglio alle olive, variante del famoso coniglio alla ligure: in questa versione si adopera vino bianco e olive in salamoia.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Per la preparazione del coniglio alle olive è consigliabile adoperare  la carne di un coniglio di circa 6 mesi e allevato in campagna.

Chiedete al macellaio di non eliminare il fegato, ma fatevelo conservare, in quanto è bene inserirlo tra gli  ingredienti per l’ottimale riuscita del piatto.

Quella che vi propongo oggi è una variante del coniglio alla ligure, con la differenza che in questa versione si adopera il vino bianco al posto di quello rosso e le olive in salamoia  invece che le olive taggiasche, che possono essere verdi o nere: io consiglio di usare le nere, ma…..è questione di gusto 🙂

Se vuoi servire il coniglio alle olive con polenta nature non condita, abbinamento invernale ideale per questo piatto, leggi come cucinarla tradizionalmente o come fare prima con  la macchina del pane.

Difficoltà: facile
Tempo di preparazione: 1 ora e mezza circa

Ingredienti per 4 persone:

1 coniglio di circa 1 chilo;
1 fegatino di coniglio;
2 cucchiai di farina;
1 costa di sedano;
1 carota;
2 bicchieri di vino bianco secco;
1 manciata abbondante di olive in salamoia;
1 cucchiaio colmo di pinoli;
2 spicchi di aglio;
1 rametto di timo fresco,
2 foglie di alloro;
olio extravergine di oliva q.b;
brodo q.b;
sale q.b;
pepe q.b.

Preparazione del coniglio con le olive

Mondate, lavate la carota e fatela a rondelle.

Pulite la costa di sedano, privandola anche dei filamenti, lavatela e tagliatela a pezzetti.

Tagliate il coniglio a pezzi , aggiustateli di sale e pepe e infarinateli.

Sbucciate gli spicchi d’aglio e tritateli assieme alle foglie di timo fresco.

Mettete poi i pezzi di coniglio  a rosolare in un tegame, possibilmente di coccio,  con l’olio, le foglie di alloro e il trito di timo e aglio, girandoli con un cucchiaio di legno fino a quando avranno assunto una colorazione dorata su ogni lato.

Quando la carne sarà rosolata, spruzzate col vino bianco, lasciatelo evaporare, coprite con il coperchio e fate cuocere per circa 20 minuti a fiamma bassa, facendo attenzione che la carne non si attacchi al fondo della casseruola.

Nel frattempo fate a pezzettini il fegatino di coniglio e levate le olive dalla salamoia.

Trascorsi i 20 minuti, aggiungete i pinoli, le olive, la carota, il sedano e i pezzetti di fegatino e fate cuocere ancora 20-30 minuti a fuoco basso, aggiungendo poco alla volta il brodo in modo che si possa formare il sugo.

Il brodo deve essere caldo per non interrompere la cottura.

Una volta che è pronto, levate le foglie di alloro, accomodate il coniglio alle olive sul piatto di portata con la sua salsa e servitelo ben caldo, accompagnato, possibilmente, con vino Chianti classico.

Credit photo: Di Myself – It’s mine for Wikimedia.org

Loading...
Scritto da Francesca Be
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

2 commenti su “Coniglio con le olive

  1. Ciao Francesca, tutto bene? Questo piatto è uno dei miei preferiti ma lo cucino poco, mio marito non ama il coniglio.
    buon fine settimana

I commenti sono chiusi.

Commenta con il tuo profilo Facebook
  • Ricevi Ultimi Articoli

    I tuoi dati sono al sicuro